©Deceuninck - Quick-Step - ©Luc Claessen / Getty Images

Deceuninck-Quick-Step, Remco Evenepoel perde la crono belga: “Duro colpo, ma non è la fine del mondo”

Per molti era il grande favorito, ma Remco Evenepoel non è riuscito a vincere la cronometro dei campionati nazionali belgi 2021. Il corridore della Deceuninck-Quick-Step ha concluso in seconda posizione la corsa contro il tempo, battuto per 19″ dal compagno di squadra Yves Lampaert. Un passivo piuttosto pesante e un risultato deludente, anche per l’assenza del vincitore delle ultime due edizioni Wout Van Aert, che ha deciso di continuare a lavorare sulla propria forma per arrivare al meglio all’appuntamento con il Tour de France 2021 e poi con le olimpiadi di Tokyo 2020. Il talentino classe 2000 dal canto suo si può consolare con un altro buon risultato, a meno di un anno dal terribile incidente al Lombardia 2020.

Se doveva vincere qualcun altro, va bene che sia luiha commentato ai microfoni di Direct Vélo alla fine della prova – mi diminuisce la delusione. È già di per sé un avversario formidabile, poi conosceva il percorso a memoria perché vive nella zona in cui si è corso. Per non parlare dell’adrenalina degli incessanti incoraggiamenti del pubblico, che gli hanno dato energia. I distacchi comunque sono rimasti costanti: avevo 10″ di ritardo al primo intermedio, 15″ al secondo e 19 all’arrivo. Il percorso era tecnico ed era difficile trovare il ritmo giusto. È chiaro che Yves è stato migliore. Sono quasi caduto nel centro città di Izegem, poi ho fatto un errore in una curva a destra. La vettura entrata sul percorso? È un peccato che possa succedere una cosa del genere, ma non avrebbe cambiato il risultato finale”.

Ora Remco Evenepoel guarda già al futuro, a cominciare dalla cronometro individuale e dalla prova in linea a Tokyo 2020: “Bisogna digerire la delusione del giorno e volgere il mio sguardo a ciò che viene dopo. C’è ancora del lavoro da fare prima dei Giochi Olimpici. A Tokyo farà caldo e l’umidità sarà ancora peggiore. Dunque bisognerà analizzare come potrò rendere al meglio con così tanto caldo. È un colpo duro, ma non è la fine del mondo“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.