© Sirotti

Astana Qazaqstan: Giro, Tour e Vuelta per Vincenzo Nibali nel 2022?

Una lunga passerella di saluti e omaggio per Vincenzo Nibali nel 2022. È questo lo scenario che si prefigura secondo Beppe Conti, che ha rivelato ieri l’intenzione del siciliano di correre Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta a España nel corso della sua ultima stagione. Un progetto che vedrebbe il siciliano, di ritorno alla Astana Qazaqstan dopo due stagioni non proprio all’altezza delle aspettative alla Trek – Segafredo, affrontare un calendario davvero molto allargato per il suo ultimo anno, nel quale sembra inoltre intenzionato anche a prendere parte a molte grandi classiche, con anche l’esordio alla Parigi – Roubaix come possibilità in una primavera che dovrebbe inoltre includere quella Liegi – Bastogne – Liegi non priva di rimpianti, l’altra grande classica Monumento che aveva messo nel mirino e solo sfiorata.

Scenari suggestivi, che potrebbero rappresentare la degna conclusione per un lungo e meritato bagno di folla al termine di una carriera straordinaria. Tuttavia, una stagione così ricca e intensa potrebbe anche rivelarsi una arma a doppio taglio (anche immaginando che l’eventuale addio al professionismo troverebbe ne Il Lombardia uno scenario ideale visto che è una delle corse in cui ha brillato maggiormente in carriera) per la difficoltà della gestione della forma fisica all’inseguimento dei suoi obiettivi. Sicuramente sarebbe un viaggio emozionante, per lui e per il pubblico, ma in termini di risultati potrebbe portare quelli sperati per riscattare due anni difficili e chiudere al meglio delle proprie possibilità, ancora ai vertici?


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *