© PhotoGomezSport

Vuelta a España 2019, Mas: “Corsa difficile e salite più dure degli anni scorsi”

Anche Enric Mas volge lo sguardo con interesse alla Vuelta a España 2019. Grande sorpresa dell’ultima edizione, con un crescendo di prestazioni e risultati che lo hanno portato ad accomodarsi sulla piazza d’onore del podio finale dopo aver vinto l’ultima frazione in quota con arrivo sul Coll de la Gallina, il portacolori della Deceuninck-Quick Step rappresenta la grande speranza spagnola di “riprendersi” il GT di casa.  Ancora incerto sul suo calendario di gare per il 2019, il 23enne di Artà, vincitore in stagione anche dell’ultima frazione del Giro dei Paesi Baschi, si allinea al pensiero espresso da quel Miguel Angel Lopez (Astana) con il quale ha duellato per il posto immediatamente alle spalle di Simon Yates (Mitchelton-Scott) sul podio di Madrid nel giudicare il percorso svelato ieri.

“Si preannuncia una corsa molto difficile – ha ammesso – e diversa rispetto alle ultime edizioni. Le salite saranno più lunghe e meno esplosive, e penso che questo renderà la gara ancora più complicata”. A incuriosire Mas è soprattutto la breve frazione da Andorra all’Alto Els Cortals in programma domenica 1 settembre, alla vigilia del primo giorno di riposo: “Arriverà molto presto e può fare selezione. È sempre bello avere una tappa del genere già nella prima metà della gara”.

 

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.