© Movistar

Un Anno Fa…Team Ineos, Richard Carapaz: “Non sono stato sleale con la Movistar: non volevo restare nell’ombra di nessuno”

Richard Carapaz si prepara per la prima stagione con la sua nuova maglia. Il vincitore del Giro d’Italia 2019 è arrivato con gran motivazione a quest’anno, in cui ha scelto di passare al Team Ineos lasciando la Movistar, formazione spagnola che lo ha lanciato nel grande ciclismo e lo ha aiutato nella conquista di una maglia rosa storica per l’Ecuador, il suo Paese d’origine. Lo scalatore è rimasto lontano dalle polemiche interne del suo team nella scorsa stagione, ma per la prima volta è tornato a parlare del rapporto con la sua vecchia squadra, dopo che alcune voci avevano parlato di slealtà per il suo addio a chi gli ha permesso di raggiungere i massimi livelli.

Il sudamericano ha parlato in un’intervista concessa a Marca: “Non sono stato sleale con loro in alcun modo. Come corridore ho fatto del mio meglio, e se non mi apprezzano, ognuno può trarre le sue conclusioni. Non volevo restare nell’ombra di nessuno, ho sempre pensato a fare la mia strada. Non ho mai potuto contare su una fiducia che potrebbero anche non avermi mai trasmesso, o comunque lo hanno fatto davvero poco. Avevo 25 anni e volevo sperimentare cose nuove e, se sbaglio a prendere la decisione, preferirei sbagliarmi ora e non più tardi”.

Carapaz è sicuro della sua scelta: “Non credo che sia stato un errore, ma una della decisioni migliori che potessi prendere. In squadra sono contento, felice, è come stare a casa, non è come me l’avevano descritta. Si tratta di un’esperienza nuova, sto imparando un’altra lingua e non mi pento di aver fatto questa scelta”. Il sudamericano non ha nascosto l’intenzione di andare all’assalto della maglia gialla del Tour de France entro un paio d’anni: probabilmente in questa stagione il suo obiettivo rimarrà il Giro d’Italia 2020, come era stato stabilito inizialmente. Le modifiche del calendario confermate in giornata potrebbero scombussolare però i suoi piani, a seconda delle decisioni che verranno prese in casa Ineos.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *