© A.S.O./Charly Lopez

Tour de France 2021, Mathieu Van Der Poel: “Una tappa molto difficile, nel finale ero esausto”

Mathieu Van Der Poel si conferma leader del Tour de France 2021. Il capitano della Alpecin – Fenix non è tuttavia una Maglia Gialla come le altre, proponendosi all’attacco per una spettacolare azione di oltre 200 chilometri assieme al rivale di sempre Wout Van Aert e altri 27 corridori, tra i quali il vincitore di giornata Matej Mohoric e un sempre più ritrovato Vincenzo Nibali. Una tappa di grandissima intensità che ha visto dunque nuovamente l’eclettico corridore neerlandese in prima fila, permettendogli di vivere un’altra giornata da protagonista e di poter affrontare anche la prima frazione alpina indossando il simbolo del primato.

È stata una tappa molto difficile – ammette dopo il traguardo – Non è così comune pedalare per oltre 250 chilometri, ancor di più durante un grande giro. Non pensavo che così tanti corridori volessero andare in fuga. Penso che tutti si faranno una bella dormita stanotte. Personalmente ero completamente esausto nel finale, dopo aver dovuto seguire gli attacchi di Van Aert e Asgreen. Ho dato tutto, superando i miei limiti oggi, ma sono contento di aver difeso questa maglia così speciale al termine di una tappa così dura. Sapevo che Wout Van Aert sarebbe stato pericoloso”.

Dopo una giornata così, che lo ha visto ancora in prima linea per non vedersi sfilare il primato in classifica, fino a dove potrà arrivare il nipote di Raymond Poulidor? Consapevole che presto (o tardi) perderà quella maglia tanto cara al nonno, Van Der Poel resta lucido, ma non per questo si arrende in partenza: “Voglio conservare la Maglia Gialla il più a lungo possibile, anche se so di essere un po’ troppo pesante per le salite che arrivano. Ma farò comunque del mio meglio”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.