Presentazione Tre Giorni di La Panne 2017

Classico appuntamento della campagna del Nord, si correrà questa settimana la Tre Giorni di La Panne 2017. La breve corsa a tappe si pone, come da tradizione, da trait d’union tra Gand Wevelgem e Giro delle Fiandre, che si corrono nelle due domeniche che circondano l’evento. In programma quest’anno dal 28 al 30 marzo, si tratta di una rassegna abbastanza particolare, che può in qualche modo essere considerata un’insieme di piccole semiclassiche, con percorsi per tutti i gusti, con la cronometro conclusiva spesso decisiva per le sorti della classifica generale.

ALBO D’ORO RECENTE

2016 WESTRA Lieuwe
2015 KRISTOFF Alexander
2014 VAN KEIRSBULCK Guillaume
2013 CHAVANEL Sylvain
2012 CHAVANEL Sylvain
2011 ROSSELER Sébastien
2010 MILLAR David
2009 WILLEMS Frederik
2008 POSTHUMA Joost
2007 BALLAN Alessandro
2006 HOSTE Leif
2005 DEVOLDER Stijn
2004 HINCAPIE George
2003 BELOHVOSCIKS Raivis

PERCORSO

Il tracciato anche quest’anno segue il tradizionale schema che vede la prima e l’ultima tappa come le più importanti, anche se le centrali non sono necessariamente scontate. La prima tappa solitamente si avvera la più combattuta, con un profilo altimetrico abbastanza impegnativo con una serie importante di muri da affrontare (11 repertoriati, anche se il percorso offre molti altri spunti). L’ultimo, il Klemthoutstraa, è molto vicino al traguardo, quindi si potrebbe arrivare piuttosto sparpagliati, considerando anche qualche chilometro complessivo in più per la frazione inaugurale.

Il giorno dopo ci sarà una tappa tutto sommato semplice, malgrado la presenza di alcuni muri, tra cui il Kemmelberg, nella fase centrale. Ma ci sarà presumibilmente tempo per rientrare. L’ultima giornata è suddivisa come sempre in due semitappe: al mattino una breve prova in linea che non dovrebbe nuovamente creare grossi problemi, con un probabile arrivo allo sprint; mentre il pomeriggio si chiude con una cronometro non banale, ma nella quale gli specialisti solitamente hanno comunque il sopravvento. Il chilometraggio abbastanza ridotto, contiene comunque i distacchi.

Percorso

Tappa 1, 28.03.2017: De Panne – Zottegem 205,5 km
Tappa 2, 29.03.2017: Zottegem – Koksije 192,9 km
Tappa 3a, 30.03.2017: De Panne – De Panne 118,5 km
Tappa 3b, 30.03.2017: De Panne – De Panne (cronometro individuale) 14,2 km

Chilometri totali: 531,1 km

FAVORITI

CLICCA QUI PER LA STARTLIST

Vincitore nel 2015, Alexander Kristoff vorrà riprendersi lo scettro perso ceduto lo scorso anno per qualche secondo. Oltre alle caratteristiche per giocarsi il successo, il corridore della Katusha – Alpecin ha anche forti motivazioni per fare bene, riscattando così le ultime uscite non proprio brillantissime.

Tra i velocisti, se dovesse limitare i danni nella prima frazione, molto pericoloso indubbbiamente sarà Marcel Kittel, un corridore che potrebbe difendersi anche nella cronometro finale. Tuttavia la Quick-Step Floors potrebbe avere una carta ancora migliore in Philippe Gilbert, che invece proverà a dinamitare la prima frazione, non potendo contare sugli abbuoni i giorni successivi. Ex campione nazionale nella specialità, il belga avrà poi anche la crono dalla sua.

Malgrado la caduta alla E3 Harelbeke, tra i grandi favoriti anche Tony Gallopin (Lotto Soudal), che potrebbe anche lui cercare di sfruttare al meglio le tappe di apertura e chiusura, potendo comunque cercare di gettarsi nella mischia in volata, soprattutto in caso di ranghi più ristretti.

Tra i cronoman più pericolosi al via ci sono indubbiamente Luke Dubridge (Orica-Scott) che sul pavé ha mostrato di poter fare molto bene, il plurivincitore della corsa Sylvain Chavanel (Direct Energie) e un altro ex titolato come Guillaume Van Keirsbulck (Wanty – Groupe Gobert).

Sulla carta la lotta dovrebbe esser ridotta a questi corridori o a loro compagni di squadra, visto che le formazioni WorldTour citate si presentano quasi tutte con importanti opzioni per poter sostituire i capitani. Chiaramente, corridori come Edward Theuns (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Team Emirates) o il soprendente Lukas Postlberger (Bora-hansgrohe) non andranno completamente dimenticati, anche se non sembrano poter contare su organici altrettanto efficienti, dovendo eventualmente nei giorni di volata lasciare spazio ad altri leader. Interessante sarà anche vedere Filippo Pozzato (Wilier-Selle Italia) all’opera, considerando che sulla carta anche il vicentino ha le caratteristiche giuste per ottenere un buon piazzamento complessivo.

Lotta per gli sprint in definitiva molto ampia. Se Kristoff e Kittel dovrebbero essere i più attesi, nella lotta non esiteranno ad inserirsi Jens Debusschere (Lotto Soudal), Sam Bennett e Matteo Pelucchi (Bora-hansgrohe), Luka Mezgec (Orica-Scott), Sacha Modolo e Andrea Guardini (UAE Team Emirates), Paolo Simion (Bardiani-CSF), Adam Blythe (Aqua Blue Sport), Daniel McLay (Fortuneo-Vital Concept), Nicolas Marini (Nippo-Fantini) e Jakub Mareczko (Wilier-Selle Italia).

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.