Presentazione Percorso e Favoriti Tour Colombia 2019

Il popolo colombiano è pronto a riversarsi sulle strade per il Tour Colombia 2019. Nonostante sia una corsa professionistica solo da un anno, gode già di un elevato prestigio che gli ha permesso di portare ai cancelli di partenza campioni di assoluto valore. Questo proprio perché il calore dei tifosi colombiani, pronti a supportare sia il primo che l’ultimo corridore in classifica, è rimbalzato anche oltreoceano, anche grazie ai tanti rappresentanti del paese che corrono (e vincono) in giro per il mondo. Molti atleti hanno quindi deciso di cominciare la stagione dalla nazione sudamericana, partecipando alla corsa in programma dal 12 al 17 febbraio in modo da prendere subito confidenza coi grandi palcoscenici che li attenderanno più in là nella stagione.

HASHTAG UFFICIALE: #TourColombia 2019

Albo d’Oro recente Tour Colombia

Come Colombia oro y Paz

2018 BERNAL Egan

Favoriti Tour Colombia 2019

Clicca qui per la startlist completa

Sarà sfida fra big in Colombia. Il campione in carica Egan Bernal (Team Sky) può contare sul supporto di uno squadrone eccezionale e su una preparazione che dovrebbe permettergli di avere già una discreta condizione, come avvenuto nel 2018. Per questo è possibile immaginare che il suo compagno di squadra Chris Froome possa mettersi al suo servizio o per lo meno farsi da parte, avendo avuto un avvicinamento differente. Potrebbero ritagliarsi il loro spazio anche Ivan Ramiro Sosa e Sebastian Henao, che realisticamente rimarranno al servizio dei due leader.

I due principali contendenti allo strapotere della formazione britannica saranno Nairo Quintana (Movistar) e Rigoberto Uran (EF). Entrambi i colombiani vogliono ben figurare nella corsa di casa, per quanto avendo puntato quasi tutta la stagione sul Tour de France questa competizione non li vedrà chiaramente a uno stato di forma avanzato. Il vincitore del Giro d’Italia 2014 dovrà cercare di difendersi nella giornata d’apertura per provare il colpaccio all’ultimo giorno, sull’unica salita che gli si addice davvero. Discorso diverso per il secondo classificato al Tour de France 2017, che ha buone doti a cronometro e anche sulle salite brevi può contare sulle sue doti di scattista. Entrambi potranno contare su ottimi gregari, pronti a fare le loro veci in caso di dèbacle: Richard Carapaz e Marc Soler il primo, Daniel Martinez il secondo.

Immancabilmente gli altri due protagonisti attesi per la lotta finale sono Sergio Henao (UAE Team Emirates) e Miguel Angel Lopez (Astana). L’ex corridore Sky ha finalmente il ruolo di capitano della propria formazione nelle corse da una settimana, e partire con il piede giusto, per di più davanti al proprio pubblico, sarebbe fondamentale per entrare al meglio nel nuovo team. Arrivato sul podio di Giro d’Italia e Vuelta a España 2018, il classe ’94 ha invece molta meno pressione su di sé. Contro di lui la breve cronosquadre d’apertura, che potrebbe costargli secondi preziosi.

Tra gli uomini da tenere in considerazione spicca anche Julian Alaphilippe (Deceuninck – Quick-Step), apparso già molto brillante alla Vuelta a San Juan, nella quale ha ottenuto due successi. L’ultima salita della corsa è forse un pochino troppo lunga per il francese, che tuttavia ha già dimostrato in passato di saper reggere questo tipo di sforzi nelle brevi competizioni a tappe. Bisognerà naturalmente vedere a quale ritmo verrà affrontata l’asperità, senza la quale sarebbe probabilmente il grande favorito. Al suo fianco sarà presente il lussemburghese Bob Jungels (Deceuninck – Quick-Step), ottimo cronoman ma in difficoltà sulle salite lunghe.

La presenza di nomi di primissima fascia a livello internazionale limita le chance di vittoria delle formazioni Continental Pro. Nomi come Dayer Quintana (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM) e Ivan Santaromita (Nippo Vini Fantini Faizané) possono essere fatti per le formazioni italiane, così come il colombiano Daniel Muñoz per l’Androni Giocattoli-Sidermec. Nel complesso comunque le squadre della seconda categoria hanno deciso di puntare più sulle volate e le frazioni intermedie, nella speranza eventualmente di trovare la fuga giusta nelle giornate più impegnative.

Borsino Favoriti Tour Colombia

***** Egan Bernal
**** Nairo Quintana, Rigoberto Uran
*** Chris Froome, Sergio Henao, Miguel Angel Lopez
** Julian Alaphilippe, Bob Jungels, Richard Carapaz, Marc Soler
* Daniel Martinez, Ivan Ramiro Sosa, Winner Anacona, Dayer Quintana, Daniel Muñoz

Percorso Tour Colombia 2019

La corsa a tappe sudamericana presenta terreno di caccia per diversi tipi di corridori. La cronometro a squadre d’apertura a Medellín creerà subito i primi distacchi in classifica, sebbene i 14 km di lunghezza non sembrano sufficienti a immaginare un ampio margine. I 150 km con partenza e arrivo a La Ceja, comprendenti un circuito cittadino, sorridono invece ai velocisti, che con le poche e pedalabili difficoltà altimetriche poste lontano dal traguardo avranno la loro occasione per giocarsi il successo di tappa. Sarà invece più impegnativo il percorso di Llanogrande, che comprende al suo interno un terzo categoria che potrebbe costare caro a diversi sprinter. L’ultimo scollinamento a 17 chilometri dal traguardo scoraggerà le azioni dei big, non di certo quelle dei cacciatori di tappe.

Il secondo arrivo a Medellín sarà nuovamente riservato ai velocisti, con uno strappo di 1300 metri a una decina di chilometri dalla fine come unico ostacolo. Gli scalatori potranno conservare le proprie energie per il fondamentale arrivo a La Unión, con un seconda categoria che ha tutte le carte in regola per riscrivere la classifica generale. La giornata decisiva sarà comunque l’ultima, con i 173,8 km da El Retiro all’Alto Las Palmas che prevedono l’unico traguardo in salita della settimana: un’asperità di più di 15 chilometri che vedrà la grande battaglia tra tutti i più forti del gruppo.

Tappe Tour Colombia 2019

12 febbraio, Tappa 1 (Cronosquadre): Medellín – Medellín (14,0 km)
13 febbraio, Tappa 2: La Ceja – La Ceja (150,5 km)
14 febbraio, Tappa 3: Llanogrande – Llanogrande (167,6 km)
15 febbraio, Tappa 4: Medellín – Medellín (144,0 km)
16 febbraio, Tappa 5: La Unión – La Unión (176,8 km)
17 febbraio, Tappa 6: El Retiro – Alto Las Palmas (173,8 km)
Totale: 826,7 km

Altimetrie e Planimetrie Tour Colombia 2019

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Crea la tua squadra! Scegli 20 corridori per il FantaClassiche di Primavera e vinci 1.000 €!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.