UCI, Team Java – Kiwi Atlántico sospeso fino al 2028 per frode

L’UCI annuncia la stangata disciplinare contro  il Team Java – Kiwi Atlántico (noto anche come Kiwi Atlántico – Cabo de Peñas). La formazione continental venezuelana non potrà più affiliarsi al massimo organismo del ciclismo fino al termine del 2028, a meno un eventuale ricorso al TAS possa dare esito diverso ribaltando la situazione attuale, a causa delle irregolarità commesse dalla sua dirigenza. Il team manager spagnolo Enrique Salgueiro è così sospeso a sua volta per cinque anni, mentre il collega venezuelano Gerardo Guzman fino alla fine del prossimo anno, per complicità negli illeciti commessi dal primo.

Una sanzione pesante, che ovviamente implica l’impossibilità per il team di partecipare a eventi del calendario internazionale, arrivata a seguito di un deferimento alla Commissione Disciplinare iniziato nel luglio 2023″ in seguito alla scoperta di potenziali irregolarità nella gestione della squadra, tra cui false dichiarazioni e la produzione di documenti falsi”, rende noto l’UCI.

“La Commissione disciplinare ha ritenuto che la squadra ed Enrique Salgueiro fossero responsabili di due casi di frode ai sensi dell’articolo 12.4.008 del Regolamento UCI – si legge nel comunicato arrivato da Aigle ieri –  Il primo riguardava l’uso non autorizzato della firma di un funzionario UCI su una lettera ufficiale, e il secondo la presentazione alla Federazione ciclistica venezuelana di un falso contratto di corridore che includeva la firma di un corridore utilizzata senza la sua autorizzazione. Enrique Salgueiro è stato inoltre ritenuto colpevole di aver agito in violazione dei principi di affidabilità e integrità, presentando intenzionalmente informazioni false nel contesto del processo di registrazione della squadra per il 2022 e durante il procedimento davanti alla Commissione disciplinare, in violazione degli articoli 12.2.001 e 12.4.017 del Regolamento UCI. Per quanto riguarda Gerardo Guzman, la Commissione disciplinare ha riscontrato la sua complicità nell’eludere il Regolamento UCI sulla nazionalità delle squadre continentali UCI, registrandosi come rappresentante della squadra ai sensi dell’articolo 2.17.010 del Regolamento UCI, senza svolgere nessuno dei compiti che spettano a una persona che ricopre tale ruolo. Gerardo Guzman è stato quindi ritenuto colpevole di aver agito in violazione degli articoli 12.2.001 e 12.4.017 del Regolamento UCI”

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio