© Sirotti

Record dell’Ora, Mikkel Bjerg annuncia il suo tentativo per ottobre

Victor Campenaerts non sarà l’unico corridore a dare l’assalto al Record dell’Ora quest’anno. Il giovanissimo Mikkel Bjerg, infatti, seguirà l’esempio del belga della Jumbo-Visma e il prossimo ottobre proverà a battere il tempo che, finora, appartiene a Sir Bradley Wiggins. Se la settimana prossima scopriremo se Campenaerts riuscirà a superare il primato del britannico di 54,526 chilometri, per la prova del danese della Hagens Berman Axeon dovremo aspettare la fine del Campionato del Mondo dello Yorkshire.

Due volte campione del mondo under 23 a cronometro, il classe 1998 è sicuro che sia il momento giusto per provarci: “Penso sia il momento opportuno per questo tipo di sfida, ci proverò dopo il mondiale – spiega Bjerg a directvelo, che non ha svelato il luogo dove vorrà provarci – Sicuramente non mi allenerò in alta quota, perché mi farebbe perdere di potenza e perché non c’ho neanche mai provato”.

Per Bjerg non si tratterebbe della prima volta, visto che ci ha già provato nel 2017 e nel 2018, l’ultima volta delle quali si è fermato dopo 53,730 chilometri, ovvero il secondo tempo assoluto. Intanto, guarderà con attenzione se Campenaerts riuscirà a porre l’asticella ancora più in alto: “È un cronoman straordinario. Da una parte spero possa battere il record di Wiggins, visto che si è allenato come un pazzo, ma dall’altra non vorrei che mettesse l’asticella troppo in alto”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.