Euskaltel-Euskadi, Ibai Azurmendi chiude la carriera a 27 anni per problemi cardiaci: “Sono triste, ma è la decisione giusta”

Ibai Azurmendi appende la bici al chiodo a soli 27 anni per colpa di un’anomalia cardiaca. Lo scalatore basco, che ha dato la notizia stamane con un Tweet, aveva riscontrato alcuni sintomi a fine febbraio nel corso della Vuelta a Galicia, corsa che aveva infatti abbandonato durante la quarta tappa. Successivi esami medici hanno poi riscontrato delle alterazioni cardiache che non gli permettono di svolgere il suo lavoro senza correre rischi per la sua salute. Da qui la decisione di porre fine alla carriera da ciclista professionista dopo sole quattro stagioni tra i pro, tutte con la maglia arancione del team basco.

“Voglio annunciare che dopo aver effettuato alcuni esami complementari, sono stati riscontrati alcuni disturbi cardiaci che mi impediscono di continuare a gareggiare in sicurezza – si legge nell’emozionale Tweet del corridore basco – Seguendo le raccomandazioni mediche concluderò la mia carriera sportiva. Sono state settimane difficili per me, sia per tutti gli esami effettuati che per l’idea, ogni volta più chiara, di veder terminare il mio sogno di continuare ad essere un ciclista professionista”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio