Alpecin-Fenix, ancora niente allenamenti per Mathieu Van Der Poel: “Non può allenarsi finché non avvertirà più dolore”

Mathieu Van Der Poel è ancora fermo. Mentre molte grandi corse di primavera hanno cominciato a pubblicare i loro countdown, il leader della Alpecin – Fenix non può ancora allenarsi a causa dei dolori alla schiena. Ad ormai appena quattro settimane dal week-end di apertura in Belgio (composto da Omloop Het Nieuwsblad e Kuurne – Bruxelles – Kuurne) e poco più di un mese dalla Strade Bianche, il rientro alle corse del tre volte iridato del ciclocross, costretto a saltare l’appuntamento iridato nella specialità per la prima volta dal 2012, appare dunque ancora piuttosto incerto, ad ogni modo ancora piuttosto lontano.

Sta bene, ma non può allenarsi finché non avvertirà più dolore – spiega suo padre Adrie van der Poel a Het Laatste Nieuws – Non c’è molto che possa fare al momento, il medico gli ha prescritto riposo assoluto e deve adeguarsi”. Una situazione che chiaramente lascia molti interrogativi: tanto su quello che lo aspetta, quanto su quello che ha fatto in passato per arrivare a questo punto. È colpa dei troppi impegni e del continuo cambiare disciplina oppure sono state le cadute a portarlo a questo punto?

Secondo suo padre la ragione è chiara: “Se questa situazione è il risultato di un calendario pieno e in più specialità? Chi conosce la vera causa sa che queste cose non hanno alcuna influenza – risponde al quotidiano locale BN De Stem – Tutti hanno il loro parere al riguardo dicendo ‘ha fatto troppo, ha fatto troppo poco’… Ma bisogna guardare anche al tipo di cadute che ha avuto in questi anni. Il suo modo di correre è dispendioso, ma non diciamo che ha corso troppo. Non penso che abbia mai corso 60 eventi in un anno in queste dieci stagioni”.

Partecipa al Fanta Giro d'Italia e scegli la tua squadra per la 16ª tappa. Montepremi minimo di 500 euro!

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button