CicloMercato 2021: Aasvold, Betancur, Cardoso, Dyball, El Fares, Štoček

Il CicloMercato 2021 prosegue fra partenze, ritorni e speranze. La firma più importante delle ultime ore è indubbiamente quella dell’esperto Julian El Fares, che segue i suoi compagni di squadra nipponici Fumiyuki Beppu e Hideto Nakane nel passaggio dalla Nippo Delko One Provence alla EF Pro Cycling. Per il 35enne transalpino si tratta così del ritorno nel WorldTour, nel quale aveva corso nei primi anni di carriera con la maglia della Cofidis, conquistando anche una tappa della Tirreno – Adriatico. Il suo trasferimento sorprende, visto anche l’accordo biennale raggiunto con la formazione di Jonathan Vaughters, che comunque troverà un lui un elemento duttile, corridore dotato di un discreto spunto veloce e resistenza in salita, oltre ad una lunga esperienza in gruppo visto che esordì nel 2008.

Chi invece lascia la massima divisione è Ben Dyball, che dopo la breve apparizione in maglia NTT, con la quale ha potuto comunque correre alcune corse prestigiose come Il Lombardia, Tirreno – Adriatico e Vuelta a España, non si è visto confermato nel nuovo progetto del team che dal prossimo anno sarà chiamato Qhubeka – Assos. Per lui dunque un ritorno a livello continental, nuovamente con una formazione asiatica. Il 31enne australiano ha infatti firmato, confermando le anticipazioni delle scorse settimane, con il Team Ukyo.

Un altro che dovrà fare un notevole passo indietro è Carlos Betancur. Dopo il suo mancato ritorno in Europa con il famoso volo degli atleti colombiani, il rapporto con la Movistar si è definitivamente rotto, tanto da non aver più corso da febbraio. Malgrado alcune discrete prestazioni negli ultimi anni, la sua già precaria affidabilità ha subito un duro colpo nell’ambiente e per lui trovare un contratto non sembra assolutamente semplice. Inoltre, ha spesso avuto problemi di adattamento nel momento in cui doveva restare a lungo in Europa, per cui da settimane si parla per lui della possibilità di trovare squadra in patria, a livello continental. Escluso definitivamente ieri dalla rosa del team di Eusebio Unzué che ha chiuso l’organico 2021, l’ex Acqua & Sapone si è fatto sentire sui social indicando la sua voglia di continuare a correre.

Correrà a in terza divisione anche Kristian Aasvold, tra i corridori rimasti a piedi dopo il mancato rinnovo della licenza Professional della Riwal Securitas. Malgrado avesse ancora un contratto di un anno con il team danese, che spera di riuscire a creare comunque una squadra continental,  il 25enne norvegese ha firmato con il Team Coop, formazione di casa con la quale correva già in precedenza e che spera possa aiutarlo a rilanciare una carriera che inevitabilmente rischia di subire una battuta di arresto.

Si avvicina a casa anche Matúš Štoček, 21enne slovacco che dopo due stagioni con la Beltrami TSA non proseguirà la sua carriera in Italia. Per il 2021 ha infatti firmato un contratto con la Topforex Lapierre, formazione continental ceca di buone speranze in cui corrono molti giovani ciclisti locali e nella quale rappresenterà uno degli elementi più esperti.

Ritorno inatteso in gruppo potrebbe essere invece quello di André Cardoso. Squalificato con retroattività nel novembre del 2018 per una contestata positività all’EPO del giugno 2017 (che non sarebbe stata confermata dalle controanalisi ma che ha portato comunque l’UCI a squalificarlo per quattro anni), il portoghese vuole infatti tornare a correre e sarebbe vicino a farlo con la maglia della Efapel, formazione in cui corrono molti dei suoi compagni di allenamento. Classe 1984, il corridore lusitano è uno dei massimi esponenti del movimento nazionale, avendo anche corso quattro anni nel WorldTour, oltre ad aver rappresentato il suo paese in sei Mondiali e due Olimpiadi.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.