Ethias Cross, Wout Van Aert: “Ero il grande favorito, ma le gare bisogna sempre correrle. Domani sarà più difficile fare la differenza”

La stagione di ciclocross è iniziata come meglio non poteva per Wout Van Aert. Su due gare disputate, infatti, il campione belga ha conquistato il successo in entrambe le occasioni, rifilando distacchi importanti agli avversari sia nel Superprestige di Boom della scorsa settimana che nell’Ethias Cross di Essen svoltosi quest’oggi. Al termine della prova odierna, il 27enne è apparso ovviamente soddisfatto per il risultato ma, pur avendo ottenuto la vittoria con apparente facilità, ha ammesso di aver speso delle energie, ed è sembrato piuttosto dubbioso di poter ripetere il risultato anche nella gara di domani in Val di Sole.

“Ovviamente ero il grande favorito, ma le gare bisogna sempre correrle – le parole di Van Aert, riportate da Gazet van Antwerpen – Dovevo rimanere costantemente concentrato. Missione compiuta, ma non è stato facile“.

Il corridore della Jumbo-Visma ha individuato nel percorso molto fangoso la difficoltà principale: “Correre nel fango profondo è un’altra cosa, sono gare che mi piace guardare in tv. Era davvero un percorso difficile, il prato era completamente allagato. Ma me la sono goduta”.

Oggi il belga sperava soprattutto di spendere meno energie in vista della difficile gara di domani sulla neve in Italia: “Speravo di potermi risparmiare oggi, ma domani lo sentirò sicuramente nelle gambe. In ogni caso domani sarà più difficile fare la differenza. Vedremo chi saprà gestire meglio la situazione”, ha concluso Van Aert.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button