NTT Pro Cycling, Bjarne Riis spinge Victor Campenaerts: “Con la giusta preparazione, alla ripresa sarai veloce come non sei mai stato”

Victor Campenaerts è lanciatissimo verso la ripresa delle corse. Il belga, due volte campione europeo a cronometro, ha lavorato intensamente in questo periodo senza appuntamenti agonistici e ha recentemente reso pubblico, come riportato da Sporza, il suo test FTP. Il corridore in forza alla NTT Pro Cycling ha riportato un risultato di 398 watt in un “esame” durato venti minuti. I dati hanno fatto molto felici i tecnici della squadra di Campenaerts e soprattutto il manager della formazione di matrice sudafricana, Bjarne Riis. Il danese, entrato nei quadri dirigenziali all’inizio di questa stagione, spinge il belga verso un livello ancora più alto rispetto a quanto già fatto vedere in passato.

“Ti sei preparato bene per questo test, ma non come un matto – le parole di Riis rivolte al suo corridore – E sei già a questo livello. Questo ci dice che esiste un bel potenziale per il futuro. Non sei ancora al 100 per cento della forma, quindi hai ancora margine di crescita. Quando ricominceremo a correre, se avremo usato la preparazione giusta, credo che tu potrai essere più veloce che mai”.

Investitura non da poco per lo specialista delle prove contro il tempo, che ha un programma di gare già molto dettagliato in vista della ripresa: partirà con il Giro di Polonia 2020 (5-9 agosto) per poi guardare al Campionato europeo (se questo verrà recuperato, fra il 24 e il 28 agosto). Da lì, andrà alla Tirreno-Adriatico (7-14 settembre), appuntamento importante nella marcia di avvicinamento ai Mondiali (ancora attualmente previsti fra il 20 e il 27 settembre in Svizzera). Infine, Campenaerts guarda al Giro d’Italia 2020, dove spera di lasciare il segno nelle tre prove a cronometro. Tre, perché il Commissario tecnico della Nazionale belga, Rik Verbrugghe sostiene che la prova contro il tempo prevista a Budapest sarà sostituita da una omologa sul territorio italiano.

Campenaerts pensa già anche ai Giochi di Tokyo 2020, rinviati al prossimo anno. Il Belgio dovrà scegliere una carte olimpiche fra lui, Yves Lampaert e Wout van Aert, visto che l’altra è già assegnata di diritto a Remco Evenepoel come campione europeo in carica. E non sono da escludere Laurens De Plus e Thomas De Gendt, se vorremmo puntare di più sulla prova su strada rispetto alla cronometro (alle Olimpiadi il Belgio potrà mandare cinque atleti e due di questi dovranno partecipare alla cronometro): “Hai un lavoro difficile da fare – ha scherzato Campenaerts con il suo Ct – Penso sia paragonabile alla scelta delle donne per la cronometro da parte della Nazionale dei Paesi Bassi”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.