© Movistar

Movistar, Carapaz: “Con la Ineos voglio conquistare un altro Grand Tour, non importa quale”

Richard Carapaz si prepara alla sua nuova avventura in maglia Ineos. Il corridore ecuadoriano ha terminato la sua avventura con la Movistar e si appresta a passare alla corazzata britannica, della quale sarà uno degli uomini di punta per le grandi corse a tappe. Il sudamericano non ha ancora deciso il proprio programma, ma probabilmente per il terzo anno consecutivo parteciperà al Giro d’Italia, corsa che lo ha consacrato tra i grandi con il quarto posto nella generale e il successo di tappa nel 2018 e soprattutto la vittoria in questa stagione.

“La presentazione è stata davvero emozionante, e come squadra partivamo con grandi ambizioni” ha raccontato lo scalatore ai microfoni di Borntocycle, ripercorrendo le tre settimane che gli hanno cambiato la vita: “La quarta tappa non era una frazione speciale, ma vincerla è stato importante perché non era adatta a me. Era una tappa da sprinter e vincerla da scalatore è stato importante per il morale e soprattutto perché ho guadagnato del tempo sui miei avversari. Andare al Giro con due capitani, io e Landa, è stata una buona strategia. Ogni giorno sapevamo cosa dovevamo affrontare e avevamo in mente ben chiaro cosa dovevamo fare e abbiamo fatto di tutto con la convinzione di cercare di vincere la corsa per la squadra e non per le ambizioni personali”.

Carapaz ha poi svelato le sue sensazioni negli ultimi giorni: “Fino alla cronometro finale niente era certo, anche se prima della cronometro avevo già un buon vantaggio, ma sulla salita del Colle San Carlo ho capito che avrei potuto conquistare la corsa. Sul podio finale l’emozione è stata incredibile. Un’emozione unica che ho vissuto solo quella volta e resterà uno dei ricordi più belli per sempre. Dopo il Giro la mia vita è cambiata in meglio, ricevo molte più attenzioni e la cosa positiva è che sono cresciuto sia come sportivo che come persona”.

Infine il sudamericano parla della sua nuova avventura con la Ineos: “Ora correrò in una nuova squadra, il Team Ineos, e credo che la maggiore ambizione che abbiamo è quella di conquistare un altro grande giro, non faccio differenze tra Giro d’Italia, Tour de France o Vuelta a España. Tra qualche giorno mi vedrò con la squadra e definiremo un calendario specifico per me e dopo vi potrò comunicare il mio obiettivo del 2020″.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.