Lotto Soudal, c’è pressione nell’aria alla vigilia della Parigi-Roubaix: “C’è molto stress per i punti per rimanere nel WorldTour”

Situazione difficile in casa Lotto Soudal. La formazione belga è in piena lotta per mantenere la licenza del WorldTour, e la ricerca di risultati è quasi disperata. Philippe Gilbert, Florian Vermeersch e Victor Campenaerts sono i nomi di punta per la Parigi – Roubaix di domani. Il classe 1982, alla sua ultima stagione dopo 20 anni di professionismo, proverà ad aiutare e ad essere della partita nonostante una bronchite che lo ha penalizzato fortemente nelle classiche primaverili. Veermersch, invece, dopo il secondo posto dell’anno scorso, è chiamato a ripetere numeri che quest’anno, tra cadute e forature, non sono ancora arrivati. Anche Victor Campenaerts si presenta con grosse aspettative, la sua campagna belga finora è stata ottima nonostante manchi il successo. La sua trasformazione in ‘corridore da classiche’ sta avvenendo con grande successo.

Ho ancora problemi a respirare – spiega Philippe Gilbert durante la conferenza stampa del team – Soprattutto all’Amstel Gold Race sugli strappi ero a corto d’ossigeno. Mi vedo meglio per la Roubaix che è più simile a un lungo sforzo, sarebbe meglio essere al top della condizione, ma non dipende da me. Sono qui per trasmettere la mia esperienza.

Le parole dell’ex campione del mondo si spostano poi sulla situazione del team, alla ricerca di punti per mantenersi nel ranking UCI: “Non c’è altra scelta, c’è molta pressione nella squadra. Tim Wellens è dovuto andare in Francia per correre subito dopo la Freccia del Brabante. Il team non sta avendo vita facile, c’è molto stress per i punti per rimanere nel WorldTour“.

Spazio poi a Florian Vermeersch, il quale non sente la pressione per il risultato: “Non devo salvare la mia primavera a Roubaix. La stagione è lunga e sono ancora giovane. Avrò molte possibilità in primavera, le ultime settimane sono state frustranti, ma non posso farci molto. Partirò pensando che tutto sarà possibile“.

Chiude l’intervista Victor Campenaerts: “Sono stanco, spero di essere un buon supporto per la squadra, soprattutto per Florian che l’anno scorso ha fatto secondo, vedremo. Darei 8 su 10 alla mia stagione, ho avuto un po’ di sfortuna, mi sarebbe piaciuto vincere la Dwars Door Vlaanderen. Non ci sono riuscito ma ci ho provato. Dopo questa gara mi prenderò una settimana di riposo e mi preparerò per quello che verrà dopo”.

Super Top Sales Ekoï! Tutto al 60%: approfittane ora!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio