© PhotoGomezSport

Giro dei Paesi Baschi 2021, Tadej Pogačar stigmatizza i Jumbo-Visma: “Non capisco cosa stessero pensando”

Schermaglie tra UAE Team Emirates e Jumbo-Visma al Giro dei Paesi Baschi 2021. La quarta tappa, andata in scena oggi, ha visto Brandon McNulty attaccare ripetutamente e arrivare terzo al traguardo, andando a sopravanzare Primoz Roglic che guidava la classifica generale. Dopo il traguardo, sia lui che il compagno di squadra Tadej Pogačar sono apparsi piuttosto spaesati dalla tattica della Jumbo-Visma, che di fatto rischia di compromettere definitivamente la corsa al successo finale del proprio leader Roglic.

Lo stesso McNulty ha espresso la propria sorpresa a fine tappa: “Ho fatto il primo attacco in salita e sono stato ripreso, poi c’è stata un’altra accelerazione e ce ne siamo andati ed è stato come ‘ehm, OK’. Per fortuna il gruppo in cui stavamo ha funzionato molto bene ed è stato perfetto”. Lo statunitense non si capacita di come sia riuscito a formarsi questo buco, ma ammette: “Non me ne lamento“.

Gli fa da eco Pogačar, che spiega come si trattasse di una tattica unicamente per arrivare al successo di tappe: “Ci siamo detti nell’incontro preliminare che avremmo provato subito con Brandon e ce l’ha fatta. Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro e sono molto contento del lavoro di squadra”. Quello che lo lascia perplesso è proprio la tattca degli avversari: “Di sicuro hanno commesso degli errori tattici – ammette – ma per noi va benissimo se vogliono correre in questo modo. Forse anche a loro va bene, ma non capisco cosa stessero pensando. Noi facciamo la nostra gara e speriamo per il meglio nei prossimi giorni”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.