© Bahrain - Merida

Astana Qazaqstan, esordio alla Roubaix e tutte le monumento nel 2022 di Vincenzo Nibali

Si prospetta una stagione 2022 molto ambiziosa per Vincenzo Nibali. Il messinese, tornato dopo alcuni anni a vestire i colori della Astana Qazaqstan, si sta ormai avviando verso la fine della propria carriera e vuole pertanto continuare a correre divertendosi e togliendosi ancora alcune soddisfazioni. Per questo motivo, lo Squalo dello Stretto ha deciso che l’anno prossimo farà il suo esordio alla Parigi-Roubaix, ammettendo alla Gazzetta dello Sport che “Una volta nella vita va fatto”. L’ex Trek-Segafredo potrà quindi tornare a testarsi sul pavé che aveva segnato uno dei passaggi fondamentali nella conquista del Tour de France 2014.

Tutte le classiche rappresenteranno però uno snodo fondamentale della stagione del siciliano, il quale, oltre ai consueti appuntamenti con Milano-Sanremo, Liegi-Bastogne-Liegi e Il Lombardia, è intenzionato a correre anche il Giro delle Fiandre, presentandosi dunque al via di tutte le monumento, con la speranza di poter incrementare un bottino che conta già una Milano-Sanremo e due Giri di Lombardia.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *