Amstel Gold Race 2024, Ben Healy: “Ho lavorato duro per essere qui nella migliore condizione, ma con un Van Der Poel così è difficile”

Tra i corridori da tenere d’occhio per l’Amstel Gold Race 2024 c’è sicuramente anche Ben Healy. Grande protagonista dell’edizione dello scorso anno, quando fu l’ultimo ad arrendersi a uno scatenato Tadej Pogacar e chiuse poi la corsa al secondo posto, l’irlandese della EF Education-EasyPost spera nuovamente di essere tra i migliori quest’oggi e punta a ottenere un altro risultato importante. Rispetto a un anno fa, il 23enne giunge a questa gara e al Trittico delle Ardenne con diversi buoni piazzamenti, ma senza aver ancora alzato le braccia al cielo, frutto anche di una preparazione un po’ differente.

Ho fatto una preparazione più tradizionale rispetto allo scorso anno e ho lavorato duro per essere qui nella mia migliore condizione, quindi spero di poterla mettere in mostra sulla strada – ha dichiarato Healy ai nostri microfoni alla partenza – Se andrò bene questo weekend, spero di riuscirci anche per il prossimo [alla Liegi]”.

Il campione nazionale irlandese non sarà comunque l’unica punta della sua squadra: “Come squadra siamo forti e penso che possiamo giocarci diverse possibilità in questa gara, e questo ci dà di sicuro una sorta di vantaggio. Io e Marijn (Van Den Berg, ndr) vorremmo un tipo di corsa differente e penso che stia a noi stabilire come questa corsa può andare, quindi abbiamo diverse carte da giocarci oggi”.

Ovviamente, come molti altri, il classe 2000 individua un nome su tutti per quest’oggi: “Credo che Van Der Poel sia il principale favorito. Mathieu può vincere in qualunque modo la corsa andrà, quindi vedremo. È difficile quando va così, spero si sia preso una vacanza dopo la Roubaix“.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio