Vuelta a España 2022, Enric Mas pensa già a domani: “Proveremo a fare qualcosa”

Enric Mas è pronto a dare battaglia in quest’ultima settimana della Vuelta a España 2022. Stamani, infatti, il corridore della Movistar si è ritrovato in seconda posizione per effetto del ritiro di Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e adesso è pronto ad andare all’attacco di una Maglia Rossa per ora saldamente sulle spalle di Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl). Anche nella tappa odierna, vinta da Rigoberto Uran (EF Education-EasyPost), lo spagnolo ha chiesto alla sua formazione di alzare il ritmo per provare ad inventarsi qualcosa, ma il mirino è puntato sulla frazione di domani, con la doppia scalata all’ inedito Alto del Piornal.

Tutti i giorni sono importanti – ha esordito ai microfoni di Eurosport il maiorchino –  Ieri abbiamo visto la caduta di Roglic. Ogni giorno dobbiamo stare concentrati perché può accadere di tutto”. E sul ritiro della sloveno ha aggiunto: “È un supercorridore, un superuomo ed è un peccato che non ci sia più“.

Credo di avere un bel vantaggio sul terzo, sul quarto e sul quinto, quindi posso stare tranquillo – ha proseguito il classe 1995 – Non so cosa faremo domani, però le sensazioni sono buone e le gambe girano, quindi proveremo a fare qualcosa“. Infine si è concentrato sulla Maglia Rossa, che per il momento sembra inattaccabile: “È un supercorridore: non so cosa dire”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button
Challenge Mallorca - Trofeo Palma-Palma LIVEAccedi
+ +