Vuelta a España 2019, Quintana: “Tappa grandiosa, spero che la mia salute migliori”

Nel giorno meno pronosticabile, Nairo Quintana torna in lotta per la vittoria della Vuelta a España 2019. Il corridore della Movistar è riuscito a inserirsi nella maxi fuga creata dal forte vento laterale in avvio della diciassettesima tappa, guadagnando subito terreno prezioso nei confronti degli altri uomini di classifica. Nonostante lo sforzo della Jumbo-Visma, il sudamericano ha acquisito un margine molto ampio sui suoi rivali, tanto da arrivare a pensare di insidiare la maglia rossa Roglic prima che l’Astana desse un importante contributo. Con circa 5’30” recuperati dal leader comunque lo scalatore è risalito in seconda posizione, in piena lotta almeno per un posto sul podio.

È stata una tappa grandiosa” ha esordito il colombiano ai microfoni di CyclingPro.net: “La squadra è sempre stata lì con me appoggiandomi e aiutandomi, tirando con tutti. Io ero davanti, Alejandro insieme agli altri leader e favoriti. Ora dunque sono tornato nella lotta. Spero che la salute vada migliorando nei prossimi giorni. Siamo riusciti a guadagnare nella tappa in cui ci speravamo di meno. Ora siamo nuovamente lì, ovviamente grazie alla squadra“.

Quintana ha lamentato problemi di salute nelle scorse settimane, con una forma di raffreddore e catarro che ne hanno condizionato le prestazioni sulle salite più impegnative della corsa spagnola: “La mia forma è leggermente migliore. Domani è una tappa di montagna, vediamo come starò. Oggi era una tappa più adatta a chi pesa 80, 100 chili, ma per fortuna la squadra mi ha protetto e io sono rimasto con loro tutto il tempo fino all’arrivo. Non ero pronto ad attaccare, avevamo altre strategie. Ma alla fine è andata così”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.