© ModCyclingPhoto

Tokyo 2020, sempre più difficile la partecipazione di Mark Cavendish alle gare su pista

Le speranze di Mark Cavendish di partecipare alle gare su pista dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 sembrano essere davvero ridotte. Secondo quanto riferito dal quotidiano The Times, infatti, il corridore britannico verrà escluso dall’ultimo evento della Coppa del Mondo di ciclismo su pista in programma in Canada la prossima settimana e perderà, automaticamente, la possibilità di venire selezionato per l’appuntamento olimpico. Infatti il corridore, che quest’anno militerà nella Bahrain-McLaren e che quest’inverno ha disputato alcune corse su pista, ha bisogno di partecipare ad un evento di Coppa del Mondo o ai Campionati del Mondo per poter ottenere il pass per il Giappone.

La scelta per l’appuntamento canadese è caduta su Ollie Wood e Ethan Hayter e l’unica possibilità per Cavendish sarebbe quella di richiedere una dispensa speciale per poter essere al via a Tokyo 2020. L’allenatore britannico Iain Dyer aveva già fatto intendere di preferire corridori in grado di competere anche nell’inseguimento a squadre e non solo nel Madison o nell’Omium, disciplina nella quale il 34enne ha ottenuto una medaglia d’argento a Rio nel 2016, alle spalle del nostro Elia Viviani.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.