Hammer Stavanger 2018, si inizia nel segno della Mitchelton-Scott – Ottava la Nippo-Fantini

Giornata agrodolce per la Mitchelton – Scott. Se da una parte c’è infatti grande delusione per il crollo di Simon Yates al Giro d’Italia 2018, dall’altra è arrivata la vittoria nella prima prova della Hammer Stavanger 2018. La formazione australiana ha fatto sua la prova Hammer Climb grazie soprattutto alla prova di Michael Albasini che è stato a lungo in fuga accumulando diversi punti ai vari passaggi. Alle spalle della Mitchelton  – Scott si piazza la Sunweb grazie al passaggio per primo sulla linea del traguardo di Soren Kragh Andersen.

Giornata ricca per il ciclismo quella di oggi; oltre al Giro d’Italia e al Baloise Belgium Tour infatti era il programma anche la bellissima sfida della Hammer Series. Sulle strade della Norvegia, a Stavanger, dalle 17:00 alcuni dei migliori ciclisti del panorama WorldTour e Professional si sono sfidati nell’impegnativa sfida riproposta quest’anno da Velon, dopo il successo riscontrato l’anno scorso.

Nella prima delle tre giornate dedicate a questa innovativa formula era in programma la Hammer Climb: gli 80,5 km con partenza e arrivo a Sandnes prevedevano 9.5 giri di un circuito di 8.48 km. La sfida consisteva nell’assegnare punti per i primi 10 corridori che tagliavano la linea del traguardo in ogni giro, con punteggio doppio al terzo, al sesto e all’ultimo giro.

Una sfida affascinante quindi, fatta di attacchi e contrattacchi, tra i cui protagonisti molto attivo è stato il giovane Nicola Bagioli, rappresentante dell’unica formazione italiana al via, la Nippo-Fantini-Europa Ovini che già lo scorso anno si era messa in evidenza in queste prove. Tra i protagonisti assoluti di questa prima giornata, si sono inoltre messi in evidenza lo svizzero Michael Albasini (Mitchelton Scott), fresco vincitore del Tour des Fjords, e Antwan Tolhoek, giovane olandese della LottoNL-Jumbo. Da segnalere anche la ottima la prova anche di Gianni Moscon: il trentino del Team Sky infatti più volte è andato all’attacco nelle fasi centrali della gara.

Autore di un bellissimo attacco nella parte finale di gara è stato il portacolori del Team Sunweb, il giovane Soren Kragh Andersen, il quale ha tagliato il traguardo in solitaria davanti a Lucas Hamilton (Mitchelton Scott) e Nicola Bagioli (Nippo-Vini Fantini-Europa Ovini).

Una sfida affascinante quella andata in scena sulle strade di Stavanger. Alla fine la vittoria finale è andata agli australiani della Mitchelton-Scott, primi con 1496 punti davanti al Team Sunweb, secondo con 645 punti, ed alla Lotto NL-Jumbo, che si accontenta del terzo gradino del podio con un punteggio di 624 punti. Da segnalare anche l’ottavo posto per la formazione italo-giapponese degli #orangeblue.

Domani seconda giornata dedicata ai velocisti: sempre a Stavanger infatti andrà in scena la Hammer Sprint Race, una sfida di assoluto spettacolo, con i migliori sprinter pronti a sfidarsi nell’impegnativo circuito della cittadina norvegese.

Ordine d’arrivo Hammer Climb

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.