Presentazione Squadre 2024: Uno-X Mobility

La Uno-X Mobility vuole continuare a migliorarsi nel 2024. Reduce da un brillante 2023, che l’ha vista chiudere al terzo posto nella classifica UCI tra le squadre Professional – guadagnandosi così l’invito automatico per tutte le corse di un giorno della massima divisione – la formazione norvegese spera di proseguire la crescita per puntare a entrare nel WorldTour al termine del triennio in corso. Per riuscire in questo intento, il team continua a scommettere sullo sviluppo dei suoi giovani, alcuni dei quali già in grado di lottare ad alti livelli, affiancati da un paio di elementi di esperienza che all’occorrenza possono portare importanti successi.

Gli uomini più attesi

Il CicloMercato è stato una sorta di “chiamata alle armi” per alcuni dei migliori corridori nordici sulla piazza. Ecco quindi Magnus Cort Nielsen affacciarsi a una nuova stagione di caccia, con l’intento di rendere ancora più traboccante una bacheca di successi già notevole, fra vittorie di tappe e piazzamenti di spessore in corse di un giorno. Il danese non ha ancora lasciato un segno particolare, però, nelle Grandi Classiche, e questo potrebbe anche essere l’anno buono, con un occhio particolare alla Milano-Sanremo. Volto nuovo è anche quello di Andreas Leknessund, che da tempo è una grande promessa del ciclismo norvegese e che nel 2023 è stato notevole protagonista del Giro d’Italia e che, anche in precedenza, aveva fatto vedere ottime cose, soprattutto nelle brevi corse a tappe.

Ci si attende poi una risposta da Markus Hoelgaard, su cui in passato si erano posate parecchie aspettative, non mantenute. Il norvegese è “tornato a casa” dopo due anni grigi in casa Trek e potrebbe rappresentare un’altra carta importante nelle brevi corse a tappe. Dal CicloMercato, giusto pochi giorni fa, è arrivato anche Odd-Christian Eiking, altro norvegese dalla buona esperienza e dalle discrete capacità, misurate al massimo livello. A lui potrebbe spettare il compito di inserirsi in qualche fuga pesante e, magari, di curare la classifica in corse a tappe di breve durata.

Non è nuovo, ma, in quanto a talento, Tobias Halland Johannessen sembra essere una lunghezza, e anche più, rispetto ai compagni di squadra. Il suo 2023 è stato notevole, con ottime cose fatte vedere anche al Tour de France, ed ha dato l’idea di un corridore sulla strada di una giusta progressione, ancora da completare. Da capire se vorrà dedicarsi integralmente alle classifiche, anche in chiave Grandi Giri, o se preferirà affinare le qualità da cacciatore di tappe e di piazzamenti parziali. Il gemello Anders Halland Johannessen sembra essere meno dotato, ma ha comunque potenzialità interessanti, sempre per percorsi mossi e ondulati.

Il “decano” della squadra è Alexander Kristoff, che a 36 anni compiuti rimane uno dei corridori più importanti nelle strategie di squadra. La velocità di punta non sembra più permettergli di affiancare velocisti più giovani ed esplosivi, ma la tenuta è ancora di quelle molto rilevanti, anche in chiave Classiche. Immaginarlo davanti a tutti negli appuntamenti più importanti dell’anno è difficile, ma vederlo fra i protagonisti dei finali è tutt’altro che improbabile. Il suo degno erede designato è Søren Wærenskjold, che va per i 24 anni e che ha già dimostrato di avere le qualità giuste per eccellere al massimo livello. Veloce, resistente, determinato e ottimo interprete delle cronometro, il classe 2000 sarà uno dei riferimenti della formazione giallorossa nell’arco di tutta la stagione, con una particolare attenzione alle Classiche del Nord.

Quest’ultimo è un terreno che piace moltissimo a Rasmus Tiller, che negli anni è sempre stato uno dei corridori più produttivi. Anche lui è un corridore di fondo e dotato di uno spunto veloce di ottima qualità, caratteristiche che gli permettono di ambire a risultati importanti in corse di spicco del calendario. Atleta veloce, che potrà avere le sue possibilità, è anche Erlend Blikra, mentre Jonas Abrahamsen potrebbe dividersi fra compiti di gregariato e attacchi da lontano, specialità quest’ultima in cui ha dimostrato di sapersi calare molto bene. Lavoro per i compagni più veloci lo svolgerà probabilmente anche Jonas Iversby Hvideberg e lo stesso dovrebbe essere nel piano stagionale di Erik Nordsæter Resell, altro corridore capace comunque di mettersi in proprio quando c’è da buttarsi nelle volate.

In chiave brevi corse a tappe, non particolarmente esigenti sul piano altimetrico, la squadra scandinava potrà affidarsi anche a Fredrik Dversnes, molto regolare, e pure a Ådne Holter, ancora molto giovane, ma già capace di spiccare in contesti di medio-alto livello. Stesso discorso per Idar Andersen, che è relativamente nuovo ad alto livello e che ha dimostrato di sapere cogliere piazzamenti di qualità, e per Rasmus Bøgh Wallin, che torna nei professionisti a distanza di cinque anni, dopo aver fatto bella mostra di sé a livello Continental.

William Blume-Levy è corridore ancora tutto da inquadrare su strada, ad alto livello, ma ha qualità sicuramente apprezzabili per quelle che sono le corse di un giorno meno esigenti dal punto di vista altimetrico. Il classe 2000 Marcus Sander Hansen, specialista della pista, proverà ad accumulare chilometri ed ulteriore esperienza su asfalto. A Martin Urianstad Bugge si chiederà lavoro di supporto ai compagni e, magari, qualche guizzo in corse prettamente collinari.

I fratelli Magnus e Sindre Kulset saranno forze utili per le strategie di squadra, mentre da Niklas Larsen ci si attende qualche segnale di ripresa: il danese era un corridore decisamente promettente, ma non è più riuscito a esprimersi ad alto livello dopo un grave infortunio accusato ormai qualche anno fa. Da un grave problema fisico proverà a riemergere anche Anders Skaarseth, che non corre dallo scorso marzo e che, prima di farsi male, era uno dei pilastri della squadra giallorossa nelle corse del Nord. La velocità è poi il pane di Louis Bendixen, corridore quasi interamente votato al lavoro di preparazione dei finali di gruppo altrui.

Le giovani promesse

Nominalmente i neoprofessionisti sono tre, un danese e due norvegesi. Dalla Danimarca arriva Carl-Frederik Bévort, classe 2003 che ha già dimostrato di avere buone qualità da passista veloce, che gli permettono anche di risultare promettente nel settore delle cronometro. Matricola è anche il norvegese Johannes Kulset, che è il fratello minore dei due Kulset già facenti parte del gruppo e che è atleta decisamente interessante, soprattutto per via delle sue spiccate caratteristiche da scalatore. Nelle prime uscite del 2024 ha già fatto capire di saperci fare e bisognerà vedere quanto spazio sarà in grado di ritagliarsi nell’arco della stagione.

A completare il terzetto di promesse molto eterogeneo c’è Sakarias Koller Løland, che di base è un velocista e che, nelle gare giovanili affrontate negli anni, ha mostrato gambe adatte anche a percorsi accidentati. Il discorso è lo stesso per Stian Fredheim, che di anni ne farà 21 fra qualche settimana, ma che ha già assaggiato l’aria dei professionisti nel 2023. Da lui ci si aspetta una crescita più rilevante rispetto ai mesi passati e medesime aspettative ci sono intorno a un altro “passistone”, Tord Gudmestad: per lui il contatore di stagioni fra i professionisti è già arrivato a tre e ora ci si attende qualcosa in più sul piano individuale, dopo diverse corse affrontate con il compito di sostenere compagni più titolati.

Organico Uno-X Mobility 2024

 

Contatti
UNO-X MOBILITY
Gladengveien 2
0661 Oslo
NORVEGIA
Email: ael@unox.no
Sito: https://www.unoxteam.no/
Organico
ABRAHAMSEN Jonas 20.09.1995
NOR
ANDERSEN Idar 30.04.1999
NOR
BENDIXEN Louis 23.06.1995
DEN
BLIKRA Erlend 11.01.1997
NOR
BUGGE Martin Urianstad 06.02.1999
NOR
DVERSNES Fredrik 20.03.1997
NOR
EDVARDSEN-FREDHEIM Stian 23.03.2003
NOR
EIKING Odd Christian 28.12.1994
NOR
GUDMESTAD Tord 08.05.2001
NOR
HANSEN Marcus Sander 25.08.2000
DEN
HOELGAARD Markus 04.10.1994
NOR
HOLTER Ådne 08.07.2000
NOR
HVIDEBERG Jonas Iversby 09.02.1999
NOR
JOHANNESSEN Anders Halland 23.08.1999
NOR
JOHANNESSEN Tobias Halland 23.08.1999
NOR
KRISTOFF Alexander 05.07.1987
NOR
KULSET Magnus 18.08.2000
NOR
KULSET Sindre 07.08.1998
NOR
LARSEN Niklas 22.03.1997
DEN
LEKNESSUND Andreas 21.05.1999
NOR
LEVY William Blume 14.01.2001
DEN
NIELSEN Magnus Cort 16.01.1993
DEN
RESELL Erik Nordsæter 28.09.1996
NOR
SKAARSETH Anders 07.05.1995
NOR
TILLER Rasmus 28.07.1996
NOR
WÆRENSKJOLD Søren 12.03.2000
NOR
WALLIN Rasmus Bøgh 02.01.1996
DEN
Neoprofessionisti
BÉVORT Carl-Frederik 24.11.2003 DEN
KULSET Johannes 14.04.2004 NOR
LØLAND Sakarias Koller 20.09.2001 NOR
Staff
General Manager HUSHOVD Thor 18.01.1978 NOR
Direttore Sportivo ARVESEN Kurt-Asle 30.04.1973 NOR
Ass. Direttore Sportivo ANDERSEN Christian 18.06.1967 DEN
Ass. Direttore Sportivo ENSRUD Arne Gunnar 18.02.1987 NOR
Ass. Direttore Sportivo KØRNER Max Emil Boholm 03.06.1991 NOR
Ass. Direttore Sportivo KRISTIANSEN Stig 12.08.1970 NOR
Ass. Direttore Sportivo KULSET Kristian 01.10.1995 NOR
Ass. Direttore Sportivo MØRKØV Jesper 11.03.1988 DEN
Ass. Direttore Sportivo RASCH Gabriel 08.06.1974 NOR
Ass. Direttore Sportivo SNOEKS Leonard 26.02.1985
NOR
Ass. Direttore Sportivo VAN OUDENHOVE Gino 01.03.1972 BEL

Potenziale Uno-X Mobility 2024

Volate
Colline
Montagne
Pavé

Il cammino di crescita verso la categoria WorldTour prosegue, con la struttura di squadra che continua a crescere e un organico sempre più competitivo. La formazione norvegese ha uomini buoni per tutti i terreni, fatta eccezione per una risorsa da grandi corse a tappe. Facile pensare a una stagione ricca di successi, nobilitata anche da qualche traguardo pesante, in corse di primo piano.

User Rating: Be the first one !

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio