Giro dei Paesi Baschi 2022, Presentazione Percorso e Favoriti Sesta Tappa: Eibar – Arrate (135,7 km)

Il Giro dei Paesi Baschi 2022 è pronto al gran finale. Come accade ormai da qualche edizione, la corsa spagnola si concluderà con quella che, a tutti gli effetti, è la frazione regina della gara, una tappa breve ed esplosiva (e potenzialmente spettacolare) che unirà Eibar ad Arrate. Ben sette i GPM da scalare nei 135,7 chilometri in programma, per una giornata che proporrà più di 3000 metri di dislivello e che non darà un attimo di respiro ai corridori, già provati da una settimana impegnativa. Soprattutto, sarà questa l’ultima possibilità per gli uomini di classifica per tentare di ribaltare le gerarchie (o, al contrario, per provare a confermarle) e aggiudicarsi così il successo finale.

ORARIO DI PARTENZA: 13:46
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:20-17:40
DIRETTA TV E STREAMING: 16:00-17:30 Eurosport 1 / 15:30-17:45 Eurosport Player, GCN, Discovery+
HASHTAG UFFICIALE: #Itzulia

Percorso Sesta Tappa Giro dei Paesi Baschi 2022

Dopo la partenza da Eibar, la strada scenderà in maniera leggera per una decina di chilometri fino ad arrivare ai piedi della prima difficoltà di giornata, Elkorrieta (2,6 km al 6,7%, max. 13%), il più breve dei sette GPM in programma, dove quasi sicuramente si accenderà la bagarre tra coloro che cercheranno di andare in fuga, che probabilmente proseguirà anche sul tratto di salita seguente (non valido però come GPM). La seconda ascesa ufficiale, Endoia (5,3 km al 6,8%, max. 16%), la si incontrerà invece dopo 37 chilometri dal via e sarà seguita senza soluzione di continuità dalle salite di Azurki (5,1 km al 7,4%, max. 16%) e di Gorla (9,6 km al 5,7 %, max. 11%), che sicuramente contribuiranno a mettere fatica nelle gambe dei corridori, anche se difficilmente i big tenteranno qualcosa su una di queste asperità, considerando che saremo solamente a metà tappa.

Il gruppo (o quel che ne sarà rimasto) potrà tirare un attimo il fiato grazie a un tratto pianeggiante di una dozzina di chilometri che permetterà di transitare dal traguardo volante di Soraluze e di raggiungere le prime rampe della terribile salita di Krabelin (4,1 km al 10,5%, max. 17%), che altro non è che un diverso versante dell’ascesa finale, tanto che si transiterà anche sul traguardo, ma in senso opposto. Sarà proprio in questo frangente che, molto probabilmente, la corsa esploderà, viste le pendenze molto dure e dato che allo scollinamento (che non avverrà dove è posto il GPM, ma dopo 900 metri di ulteriore salita) mancheranno 40 chilometri alla conclusione.

Terminata la successiva discesa, si riprenderà subito a salire affrontando il semplice GPM di Urkaregi (5 km al 4,8%, max. 8%), passato il quale si ritornerà verso Eibar per transitare dal secondo sprint intermedio e per avvicinarsi alla dura salita conclusiva di Usartza, che ormai da qualche edizione è preposta a svolgere il ruolo di giudice supremo della corsa. Lunga 4500 metri, questa ascesa non darà un attimo di respiro ai corridori con la sua pendenza media dell’8,8%, abbassata da 500 metri iniziali e 500 finali semplici, mentre per il resto i valori saranno quasi sempre nell’ordine del 9-10%, con punte del 13%. Arrivati in cima, ci saranno quindi altri 1500 metri di falsopiano, dove chi avrà ancora qualche energia potrà rilanciare in vista degli ultimi 900 metri in discesa verso il traguardo di Arrate.

Favoriti Sesta Tappa Giro dei Paesi Baschi 2022

La tappa odierna ha dato delle interessanti indicazioni su i corridori più in forma di questa corsa e che domani si sfideranno per ottenere il successo finale. Molto attesa è soprattutto la sfida tra Daniel Martinez (Ineos Grenadiers) e Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl), con il primo dei due apparso molto pimpante nelle ultime due giornate. Oggi, poi, prima di finire a terra, hanno pedalato molto bene anche Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma) e Aleksandr Vlasov (Bora-hansgrohe), che domani potrebbero, quindi, avere voglia di rifarsi e provare a conquistare il successo di tappa.

Attenzione anche a Pello Bilbao (Bahrain Victorious): anche oggi il basco ha messo in strada un’ottima pedalata, apparendo ancora una volta come uno dei corridori più in palla; il basco è determinato a cercare il successo davanti al pubblico di casa e, se le gambe dovessero supportarlo, non rimarrà certo a guardare. Nella frazione odierna, poi, sono riusciti a rimanere con il gruppo dei migliori anche Ion Izagirre (Cofidis) e Enric Mas (Movistar), altri due corridori che domani saranno da tenere d’occhio.

Primož Roglič (Jumbo-Visma) oggi si è fatto sorprendere dall’attacco di Evenepoel e anche nel finale non è apparso brillantissimo. Tuttavia se domani lo sloveno dovesse ritrovare la gamba dei giorni migliori potrebbe anche provare ad andare all’attacco su strade che conosce alla perfezione. La storia recente di questa gara, poi, ci insegna che domani la corsa potrebbe infiammarsi anche da lontano, permettendo ad alcuni degli uomini che oggi hanno perso terreno di provare a recuperare posizioni in classifica generale: attenzione, quindi, a corridori come Adam Yates (Ineos Grenadiers), Julian Alaphilippe (Quick-Step Alpha Vinyl) e David Gaudu (Groupama-FDJ), qui a segno un anno fa.

Difficile, ma non impossibile, poi che possa arrivare una fuga. Tra i coraggiosi che potrebbero cercare di portare via un’azione da lontano potrebbe esserci Geraint Thomas (Ineos Grenadiers), apparso in grande condizione in questi giorni, che oggi non ha lavorato troppo per i compagni e domani potrebbe cercare di essere protagonista fin dalle prime battute. Altri nomi caldi potrebbero essere quelli di Gino Mader (Bahrain Victorious), Rafal Majka (UAE Team Emirates), James Knox (Quick-Step Alpha Vinyl), Tao Geogheghan Hart (Ineos Grenadiers), Tanel Kangert (Team BikeExchange-Jayco), Mikel Nieve (Caja Rural-Seguros RGA), Bruno Armirail (Groupama-FDJ), Ruben Guerreiro (EF Education-EasyPost) Aurelien Paret-Peintre (AG2R Citröen), Lennard Kamna Emanuel Buchmann (Bora-hansgroghe), Michael Woods (Israel-Premier Tech) e i nostri Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo) e Davide Formolo (UAE Team Emirates), oltre a Carlos Rodriguez (Ineos Grenadiers) e Marc Soler (UAE Team Emirates), che però hanno già speso molte energie nella quinta tappa.

Borsino dei Favoriti Sesta Tappa Giro dei Paesi Baschi 2022

***** Daniel Martinez
**** Remco Evenepoel, Aleksandr Vlasov
*** Pello Bilbao, Enric Mas, Jonas Vingegaard
** Ion Izagirre, David Gaudu, Adam Yates, Primoz Roglic
* Julian Alaphilippe, Geraint Thomas, Davide Formolo, Gino Mader, Michael Woods

Meteo Previsto Sesta Tappa Giro dei Paesi Baschi 2022

Rovesci. Possibilità di precipitazioni 70%. Umidità relativa 73%. Vento direzione SE fino a 10 km/h. Temperatura prevista: minima 9° C, massima 11° C.

Maggiori insidie Sesta Tappa Giro dei Paesi Baschi 2022

Giornata nella quale le insidie sicuramente non mancheranno, anche solo per i sette GPM da scalare e i più di 3000 metri di dislivello concentrati in soli 135 chilometri, che arrivano al termine di una settimana piuttosto impegnativa. Delle salite in programma, quelle che potranno fare la differenza saranno quasi sicuramente quella di Krabelin, a poco più di 40 chilometri dalla conclusione, e ovviamente quella finale di Usartza, che proporranno le pendenze più dure. A complicare il tutto, poi, attenzione anche alla possibilità di pioggia, variabile in più da tenere in considerazione in vista delle tante discese presenti nel percorso.

Altimetria e Planimetria Sesta Tappa Giro dei Paesi Baschi 2022

Cronotabella Sesta Tappa Giro dei Paesi Baschi 2022

LOCALITÀ CHILOMETRI ORARI
DALLA PARTENZA ALL’ARRIVO 38,0 Km/h 40,0 Km/h 42,0 Km/h
Salida Neutralizada Eibar/Plaza de Untzaga 0,0 136,3 14:05 14:05 14:05
Km 0 N-634 Frente caserio Saturixo 0,0 136,3 14:05 14:05 14:05
ELGOIBAR 2,1 134,2 14:08 14:08 14:08
ALZOLA 5,8 130,6 14:14 14:14 14:13
MENDARO 8,3 128,0 14:18 14:17 14:17
Mendate hasiera – Comienza Puerto 3ª Cat 10,9 125,5 14:22 14:21 14:20
ELKORRIETA  3ª Cat 13,4 122,9 14:26 14:25 14:24
LASTUR 17,0 119,3 14:32 14:30 14:29
ITZIAR 23,0 113,3 14:41 14:39 14:38
ARROA/ARRONA 30,2 106,1 14:53 14:50 14:48
Tunel Iluminado 32,5 103,8 14:56 14:54 14:51
ZESTOA 36,1 100,2 15:02 14:59 14:57
Mendate hasiera – Comienza Puerto 2ª Cat 37,3 99,0 15:04 15:01 14:58
ENDOIA  2ª Cat 42,7 93,6 15:12 15:09 15:06
Mendate hasiera – Comienza Puerto 1ª Cat 47,5 88,8 15:20 15:16 15:13
AZURKI  1ª Cat 52,4 83,9 15:28 15:24 15:20
MADARIAGA 54,2 82,1 15:31 15:26 15:22
AZKOITIA 61,0 75,3 15:41 15:36 15:32
Mendate hasiera – Comienza Puerto 2ª Cat 63,0 73,4 15:44 15:39 15:35
ELOSUA 70,3 66,0 15:56 15:50 15:45
GORLA  2ª Cat 72,5 63,8 15:59 15:54 15:49
BERGARA 79,7 56,6 16:11 16:05 15:59
MEKOLALDE 83,8 52,6 16:17 16:11 16:05
OSINTXU 85,4 51,0 16:20 16:13 16:07
SORALUZE – SPRINT 88,0 48,4 16:24 16:17 16:11
 Mendate hasiera – Comienza Puerto 92,6 43,7 16:31 16:24 16:17
KRABELIN 95,7 40,6 16:36 16:29 16:22
Krabelin 97,6 38,8 16:39 16:31 16:24
Izua 99,9 36,4 16:43 16:35 16:28
Provincia Bizkaia 105,0 31,4 16:51 16:42 16:35
BARINAGA 106,5 29,9 16:53 16:45 16:37
Mendate hasiera – Comienza Puerto 3ª Cat 109,2 27,2 16:57 16:49 16:41
URKAREGI  3ª Cat. Provincia Gipuzkoa 114,3 22,1 17:05 16:56 16:48
ELGOIBAR 121,2 15,2 17:16 17:07 16:58
EIBAR . SPRINT 127,0 9,4 17:25 17:15 17:06
Tunel Iluminado 129,0 7,4 17:29 17:18 17:09
Giro Dcha. Mendate hasiera – Comienza Puerto 1ª 129,6 6,8 17:30 17:19 17:10
USARTZA  1ª Cat 133,8 2,6 17:36 17:26 17:16
Krabelin 135,3 1,1 17:39 17:28 17:18
ARRATE HELMUGA- META 136,3 0,0 17:40 17:30 17:20
Scegli la tua squadra al Fanta Tour de France! Montepremi minimo di 25.000 euro!
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button