Giro d’Italia 2022, Arnaud Démare: “Una bella vittoria. Forse un mese fa sarei stato battuto”

Arnaud Démare ha oggi confermato di avere un’ottima forma al Giro d’Italia 2022. Il velocista della Groupama-FDJ ha battuto al photofinish una Caleb Ewan ancora sfortunato, portando a sette il proprio bottino di vittorie al Giro d’Italia, un vero e proprio record. Questa vittoria a Scalea porta il francese, già Maglia Ciclamino, a quota due in questa edizione dopo il successo di ieri a Messina. Dopo avere aspettato a lungo il primo acuto stagionale, ora ha la fiducia giusta per lottare fino alla fine per la classifica a punti.

“Dovevo giocarmi il tutto e per tutto ma ho deciso di non lanciare la mia volata ma di mettermi a ruota – ha ammesso ai microfoni della RAI dopo il traguardo – Guardando ora le immagini non saprei cosa è successo, una questione di centimetri, un colpo di reni e mi sono sentito davanti. Niente male! Che bella vittoria al phofinish, un lavoro magnifico da parte di tutta la squadra. Forse un mese fa sarei stato battuto ma oggi sono davanti. Questo è il ciclismo, si gioca sempre sul filo del rasoio“.

Riguardo al record di sette vittorie, è entusiasta: “È una cosa eccezionale, quando si vince in un GT per la settima volta è una cosa enorme”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button