LINK UTILI GIRO D'ITALIA 2021
GUIDASTARTLISTNOTIZIERISULTATICLASSIFICA
© Sirotti

Giro d’Italia 2021, Mikel Landa prima punta di una Bahrain Victorious che conta anche su Pello Bilbao e Damiano Caruso

Bahrain Victorious a trazione spagnola al Giro d’Italia 2021. La compagine mediorientale ha rivelato i suoi uomini per la corsa rosa, a partire dal capitano Mikel Landa, che cercherà l’assalto al primo GT della sua carriera dopo tanti piazzamenti e un solo podio (proprio al Giro, nel lontano 2015). Ci sarà anche Pello Bilbao, che ha già annunciato di essere a disposizione del compagno, ma che è reduce dal quinto posto dello scorso anno e ha sempre mostrato un buon feeling con le strade del Belpaese. Inoltre, il classe ’90 avrà a disposizione la crono iniziale per iniziare quantomeno a far traballare le gerarchie interne stabilite alla vigilia.

A supporto dei due spagnoli in salita ci sarà anche Damiano Caruso, che con questo stesso tridente lo scorso anno era riuscito a centrare la top 10 finale del Tour de France e potrebbe dunque provare a curare la classifica, pur mettendo sempre al primo posto gli obiettivi della squadra. Non mancheranno poi nemmeno uomini in grado di cercare affermazioni parziali su vari terreni, a partire da Gino Mäder, bravo a inserirsi nelle fughe, soprattutto nelle tappe di montagna. L’accoppiata slovena composta da Jan Tratnik e Matej Mohoric proverà a sfruttare tutte le occasioni che si presenteranno, con il primo che l’ha già dimostrato lo scorso anno vincendo la sedicesima tappa e che in più  potrebbe  sfruttare anche le sue qualità da cronoman per cercare risultati importanti nelle due prove contro il tempo. La selezione sarà poi completata dagli esperti Rafa Valls e Yukiya Arashiro, che dovranno fare da registi in corsa e gestire i momenti apparentementi più tranquilli.

Il capitano designato ha approfittato dell’occasione per rilasciare delle dichiarazioni che lo fanno apparire molto fiducioso in vista del GT italiano:  “Sono contento della mia forma attuale. Dopo il Giro dei Paesi Baschi ho preso qualche giorno di riposo e ora, prima del mio sesto Giro d’Italia, ho passato qualche settimana per un training camp in altura sul Teide. C’erano ottime condizioni e ho lavorato duro e molto bene. Mi sento bene adesso e credo di essere in grande di forma per il mio prossimo e principale obiettivo del 2021. Sono sempre andato abbastanza bene al Giro d’Italia. I miei risultati migliori sono il terzo posto del 2015 e il quarto del 2019, nel 2015 ho anche vinto due tappe. Il Giro è una corsa che conosco bene e ho grande fiducia nei compagni. Penso che intorno a me ci sia un team eccezionale e credo che sarà un mese molto, molto buono”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.