© Bettiniphoto

Tour of the Alps 2019, Nibali: “Sensazioni indubbiamente buone”

Vincenzo Nibali testa il suo motore nella prima tappa del Tour of the Alps 2019. Il capitano della Bahrain-Merida ha provato ad attaccare a 14 chilometri dalla conclusione, dando l’impressione di poter fare la differenza e di essere uscito nella maniera giusta dal lungo periodo di allenamenti. Con un po’ di fatica, gli unici che sono riusciti a rispondergli sono stati Pavel Sivakov e Tao Geoghegan Hart (Team Sky), poi vincitore di tappa, e Rafal Majka (Bora-hansgrohe), venendo però poi ripresi dal forcing dell’Astana.

“È stata una buona tappa, con una salita abbastanza esplosiva e tanti su e giù, così ho deciso di provare ad andare via da solo – spiega il messinese dopo la tappa – I due corridori della Sky e Majka sono stati bravi a seguirmi immediatamente, ma poi gli uomini dell’Astana sono riusciti a chiudere il gap”.

A questo punto è lecito attendersi un Nibali protagonista anche nelle prossime tappe: “È importante capire come sto, come ho lavorato sul Teide e oggi le sensazioni sono state indubbiamente buone e incoraggianti. Ringrazio tutti i miei compagni che mi hanno portato nelle posizioni di testa e domani ci attende la tappa più impegnativa”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.