Tour des Alpes Maritimes et du Var 2021, Giulio Ciccone: “Condizione buona, mi sento abbastanza competitivo”

Giulio Ciccone con la voglia di far bene al Tour des Alpes Maritimes et du Var 2021. L’abruzzese non fra proclami in prima persona (non è certo questo il genere di corse di cui fare un obiettivo), ma appare sorridente e convinto alla partenza di Biot, per la prima tappa di una tre giorni interessante, in cui le salite saranno l’ingrediente principale del menù messo in tavola dagli organizzatori. Dopo le interessanti prove al Tour de la Provence, il portacolori di una Trek – Segafredo in cui ci sono anche altre pedine di spessore vuole dunque nuovamente confrontarsi con molti big del panorama internazionale.

“La condizione diciamo che è buona, non è ancora al top, ma in queste prime gare mi sento abbastanza competitivo – commenta ai nostri microfoni prima della partenza della frazione inaugurale – Adesso abbiamo davanti tre giorni e sarà un buon test. In questi tre giorni abbiamo una squadra veramente competitiva, quindi vogliamo puntare a fare qualcosa di buono e un risultato pieno. Vedremo come andrà”.

Se oggi ci sarà l’unico arrivo in salita di questa edizione, sarà l’ultimo giorno ad offrire la frazione più impegnativa, decisiva per la classifica e più probante rispetto alle forze in campo. Una battaglia su un terreno che lo scalatore chietino conosce bene: “La tappa di domenica è veramente dura, la conosco bene perché vivo a Monaco. Conosco strade e salite perché mi alleno lì tutti i giorni e sarà veramente una tappa durissima”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button