© UEC

Europei 2019, arriva la candidatura di Alkmaar per salvare l’evento?

Alkmaar si propone per gli Europei 2019. Già assegnata ai Paesi Bassi dall’Unione Ciclistica Europea, la rassegna continentale si svolgerà quest’anno dal 7 all’11 agosto, ma non ha ancora una sede stabilita. Secondo quanto riporta De Telegraaf, il consiglio comunale della città neerlandese ha dunque deciso di proporsi ufficialmente per un evento che sembra comunque abbastanza in crisi dopo il ritiro di Annecy. A questo punto Alkmaar sembra apparire come l’unico candidato serio, tanto che avrebbe intenzione di chiedere una riduzione dei costi alla UEC.

Evento di recente creazione nella sua formula per professionisti, il campionato europeo ha vissuto sin dall’inizio alcune fasi delicate, visto che la prima edizione che si sarebbe dovuta svolgere a Nizza era stata poi spostata a Plumelec dopo che la città della Costa Azzurra aveva dovuto rinunciare in seguito all’attentato subito.

Primo vincitore fu Peter Sagan, mentre gli anni successivi si è corso, senza nuovi problemi, a Herning, con il successo di Alexander Kristoff su Elia Viviani, mentre nel 2018 ad imporsi a Glasgow è stato Matteo Trentin, attuale portatore della maglia distintiva. Già assegnata è invece l’edizione 2020, che si svolgerà nel nostro paese, con la candidatura del Trentino che ha ottenuto la corsa.

Il budget votato nel consiglio comunale è di 950.000 euro, senza considerare per il momento eventuali sponsor, che ancora non ci sarebbero. La proposta è stata dunque fortemente dibattuta, ma la conferma della partecipazione di alcune star locali come Dylan Groenewegen, Niki Terpstra, Mathieu van der Poel e Marianne Vos, ha convinto la maggioranza di governo a lanciarsi in un progetto che conferma quanto i Paesi Bassi abbiano a cuore il tema ciclismo.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Crea la tua squadra ideale per la 11ª tappa del Giro 2019 e vinci 78€!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.