Caso Uijtdebroeks, il suo procuratore spiega: “Accordo con la Bora terminato il 1° dicembre, comunicata all’UCI apertura delle procedure legali”

Esploso il caso Cian Uijtdebroeks. Dopo settimane di rumor e voci che lo volevano in trattative con altre squadre, tra manifestazioni di interesse di altre squadre e smentite di separazione da parte del suo team attuale, improvvisamente oggi la futura Visma | Lease a Bike ha ufficializzato il suo trasferimento a partire dal prossimo mese, annunciando un accordo quadriennale. Tutto a quel punto lasciava pensare che le frizioni fra il corridore e la Bora – hansgrohe avessero portato a una rescissione consensuale del contratto per consentirgli di passare alla sua nuova squadra, ma il team tedesco ha gelato tutti con una secca replica.

La formazione di Ralph Denk ha infatti emesso una brevissima, ma decisamente chiara, nota “riguardo l’annuncio della Jumbo-Visma concernente il nostro corridore Cian Uijtdebroeks” in cui spiega che “il corridore è vincolato da un contratto fino al 31 dicembre 2023”. Una versione che tuttavia viene a sua volta smentita dai procuratori del talentuoso ciclista belga. La A&J Allsports di Alex e Johnny Carera ha infatti spiegato a sua volta che il 20enne fiammingo ha già rescisso il suo contratto con il team a partire dal primo del mese, avendone informato l’UCI, e ha così raggiunto un accordo con il team neerlandese.

L’accordo tra Cian Uijtdebroeks e la Bora – hansgrohe è stato concluso il 1° dicembre 2023 – si legge nel comunicato emanato dalla società elvetica – Le procedure legali sono state iniziate da Cian e l’UCI è al corrente della conclusione dell’accordo. Cian è fiducioso del risultato di questa procedura aperta e si asterrà da ulteriori commenti al momento. Ovviamente, Cian è entusiasta e non vede l’ora di iniziare la futura collaborazione con il team Visma | Lease a Bike con l’inizio della prossima stagione”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio