Giro Rosa 2017, la formazione della Astana

La più lunga ed importante gara a tappe della stagione, il Giro Rosa, prenderà il via venerdì prossimo dal Friuli con una cronometro a squadre di 11.5 km da Aquileia a Grado: l’Astana Women’s Team ovviamente non poteva mancare ad un appuntamento di tale prestigio e sarà al via con una formazione di sette atlete molto competitiva e motivata. La corsa si snoderà complessivamente su dieci tappe ed il percorso sarà meno impegnativo rispetto a quello del 2016, sebbene non si possa assolutamente definire facile: oltre alla cronosquadre inaugurale le atlete dovranno affrontare anche una prova contro il tempo individuale, mentre la settima e l’ottava entrambe in provincia di Salerno e lunghe più di 140 km potrebbero segnare in maniera importante la classifica generale. La conclusione sarà a Torre del Greco dopo aver affrontato la prima parte della salita del Vesuvio.

Per questa 28esima edizione del Giro Rosa la formazione italo-kazaka Astana Women’s Team punterà molto sulla debuttante Arlenis Sierra, 24enne cubana di Manzanillo che quest’anno è arrivata seconda al Trofeo Binda e alla Setmana Valenciana e terza al Tour of California: il percorso può adattarsi ad un’atleta delle caratteristiche di Sierra, forte in volata e resistente in salita, ma ci sarà sicuramente un gap in termini di esperienza con le atlete che già hanno affrontato una gara a tappe così lunga in passato. Un’altra carta importante negli arrivi adatti alle velociste è la bergamasca Arianna Fidanza che l’anno scorso, alla sua prima partecipazione al Giro Rosa, ha ottenuto un sesto posto nella tappa di Lovere.

Nel tracciato di questo Giro Rosa ci sono diverse tappe che potrebbero favorire le fughe o un attacco da lontano: in questo scenario di corsa l’Astana Women’s Teampotrà contare sulle italiane Lara VieceliSofia Bertizzolo e Sofia Beggin, tutte e tre molto attive al recente Campionato Italiano, senza però far mai mancare il giusto sostegno alla loro capitana. A completare la squadra ci saranno quindi la kazaka Natalya Saifutdinova e l’azera Olena Pavlukhina, entrambe 28enni, che si metteranno a piena disposizione delle compagne di squadra ma che potrebbero avere l’occasione di mettersi in evidenza con delle fughe. I direttori sportivi saranno Aldo Piccolo e Giovanni Fidanza.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button