Johnny Carera in coma farmacologico dopo essere stato travolto da un Tir (Aggiornato)

Ore di grande preoccupazione per il mondo del ciclismo. Vittima di un grave incidente nella notte, Johnny Carera è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Niguarda di Milano. Procuratore fra gli altri di Elisa Balsamo Vincenzo Nibali e Tadej Pogacar assieme al fratello Alex, il 56enne è stato travolto alle 23:50 da un Tir che viaggiava contromano sull’autostrada Milano – Venezia. Carera stava rientrando dalla festa del fans club di Alessandro Covi, altro loro assistito, quando all’altezza di Agrate si è scontrato contro un mezzo pesante che stava effettuando manovra di inversione. Estratto dall’auto dai pompieri, ha ricevuto le prime cure sul posto per poi essere trasportato in ospedale in codice giallo.

La situazione si è purtroppo aggravata nella notte ed ora il noto agente, che avrebbe riportato traumi alla testa, schiena e arti, è ricoverato con prognosi riservata. Intubato, a causa delle sue condizioni è stato posto in coma farmacologico, con un polmone perforato e numerose fratture, fra cui clavicola e costole rotte. Illeso invece il conducente del camion, estratto a sua volta dall’abitacolo in cui era rimasto incastrato e poi trasportato all’ospedale di Vimercate con un sospetto abuso alcolico.

“Eccomi qui , sul diario degli sfoghi – scrive il figlio Lorenzo, postando una immagine della macchina che mostra chiaramente la forza dell’impatto – Questa è la macchina di Johnny stanotte , una lunga notte …dalla prima chiamata ricevuta dalla mamma e al ricevere questa foto che mi ha totalmente congelato , terrorizzato e fermato il tempo , autostrada zona Agrate , Johnny stava tornando a casa orgoglioso del suo lavoro da un fan club di un nostro caro, amico…atleta… Purtroppo un camionista , ubriaco, ha travolto il mio papà , ha cercato di portarlo via da me e improvvisamente mi sono sentito cadere, vuoto , ho visto la mia vita passare in un batter d’occhio , mi sono seduto pensando di aver perso tutto , si perché mio papà è il mio tutto!!! Ma chiunque lo conosca sa quanto possa essere maledettamente tosto Johnny. Con un briciolo di fortuna , i suoi insegnamenti e la sua determinazione usciremo ancora una volta forti a testa alta”.

AGGIORNAMENTO ORE 18:35: In serata l’ospedale milanese ha diramato il primo bollettino medico sulle condizione dell’esperto manager che non sono per nulla buone. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, infatti, all’interno del comunicato si legge che “il paziente ha riportato a seguito dell’incidente importanti poli traumi. Le condizioni cliniche sono molto gravi. Ricoverato in terapia intensiva in sedazione profonda. La prognosi è riservata”. Il quotidiano riporta anche le parole del fratello Alex che aggiunge importanti dettagli che sottolineano ancora di più la gravità della situazione: “La perforazione del polmone sinistro è grave, Johnny non riesce a respirare se non attaccato alla macchina. È in coma farmacologico. Il polmone, colpito da numerose costole che si sono rotte, ha collassato e c’è una sacca di sangue molto importante”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *