© LaPresse

Il Lombardia 2019, la Ineos schiera una corazzata al fianco di Egan Bernal

La Ineos si presenta al via de Il Lombardia 2019 con grandi motivazioni. Dopo lo splendido successo e la dimostrazione di forza alla Gran Piemonte, la corazzata britannica sarà al via della Classica delle Foglie Morte con il mirino ben piazzato sul gradino più alto del podio, quello che in passato hanno solo sfiorato Diego Rosa, nel 2016, e Gianni Moscon, nel 2017. Entrambi presenti sabato 12 ottobre al via dell’ultima Monumento dell’anno, saranno pedine preziose in una squadra in ottima forma, guidata in primo luogo da Egan Bernal, splendido vincitore ieri alla Gran Piemonte, concludendo una gran prova di squadra con una irresistibile accelerazione verso il Santuario di Oropa.

Al suo fianco non mancherà l’amico e connazionale Ivan Sosa, che ieri probabilmente avrebbe potuto a sua volta fare la differenza e vincere se non avesse dovuto lavorare per il compagno, alle cui spalle ha concluso la doppietta del team di Dave Brailsford. A completare la selezione altri elementi di grande affidabilità come Jonathan Castrovejo, Tao Geoghegan Hart e Salvatore Puccio, elementi pronti ad entrare in azione per fare la differenza nelle fasi di approccio al finale, tenendo sotto controllo eventuali fuggitivi ad attaccanti, oltre che operando la prima forte scrematura in gruppo, primi vagoni dell’ormai consueto treno della ex Sky.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.