Route Adélie de Vitré 2024, Jenthe Biermans brucia Sandy Dujardin!

Jenthe Biermans ha vinto oggi la Route Adélie de Vitré 2024. Il belga della Arkéa-B&B Hôtels si è imposto al termine di uno sprint ristretto davanti a Sandy Dujardin (TotalEnergies) e il resto di un manipolo di attaccanti che si erano avvantaggiati negli ultimi chilometri, tra i quali anche Alexandre Delettre (St-Michel-Mavic-Auber 93), che completa il podio, e David Gaudu (Groupama-FDJ), quarto dopo essere stato autore di uno scatto decisivo nel finale, che ha ulteriormente selezionato il gruppetto di uomini che era riuscito ad operare la selezione decisiva.

Il video dell’arrivo

Il racconto della corsa

Numerosi gli attacchi che si verificano sin dal via ufficiale, e dopo cinque chilometri riescono ad avvantaggiarsi due corridori. Si tratta di Mathis Le Berre (Arkéa-B&B Hotels) e Paul Hennequin (Nice Metropole Cote d’Azur), che riescono a prendere una ventina di secondi di margine su un gruppo dal quale provano, senza successo, a fuoriuscire altri atleti. Dopo una ventina di chilometri, il vantaggio della coppia al comando arriva a toccare il minuto, ma dietro ripartono gli attacchi, che portano il gap a scendere a 40″.

Nessuno, tuttavia, riesce a fare la differenza, e allora le acque tornano presto tranquille nel plotone, che arriva a concedere fino a 2’20” di margine nei chilometri successivi. Percorsi 60 chilometri e i primi tre giri del circuito, tuttavia, il gruppo torna ad accelerare e a guadagnare terreno, portandosi a 1’15” dai battistrada a 110 chilometri dal traguardo. A questo punto il gruppo rallenta, riportando il proprio ritardo oltre i due minuti, per tornare a recuperare nei confronti dei fuggitivi, che vengono ripresi a a poco meno di 50 chilometri dal traguardo.

Come d’obbligo, iniziano in quel momento gli scatti in testa al gruppo, con oltre venti corridori che riescono a guadagnare una manciata di secondi. Alexandre Delettre, Jérémy Cabot, Dillon Corkery, Théo Delacroix (St-Michel-Mavic-Auber 93), Jaume Guardeno (Caja Rural-Seguros RGA), Rémi Capron (Van Rysel-Roubaix), Hugo Toumire (Cofidis), David Gaudu (Groupama-FDJ), Noa Isidore, Jordan Labrosse (Decathlon AG2R La Mondiale), Clément Alleno (Burgos-BH), Filippo Fiorelli (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè), Vito Braet (Intermarché-Wanty), Xabier Berasategi (Euskaltel-Euskadi), Carl-Frederik Bévort, Simon Dalby (Uno-X Pro Mobility), Sandy Dujardin, Paul Ourselin, Lorrenzo Manzin (TotalEnergies), Jenthe Biermans, Pierre Thierry, Ewen Costiou(Arkéa-B&B Hôtels) e Clément Braz Afonso (CIC U Nantes Atlantique) trovano rapidamente l’intesa e malgrdo il vantaggio non superai mai i 30 secondi, il gruppo non riuscirà più a recuperare.

Compreso di avere una concreta possibilità, negli ultimi 15 chilometri i battistrada provano a giocarsi le proprie carte, iniziando una serie di scatti e controscatti. A dieci chilometri dalla conclusione, con Isidore che prova a muoversi in solitaria, al suo inseguimento, che si corona poco dopo, restano solamente Delettre, Labrosse, Berasategi, Bévort, Dalby, Dujardin, Biermans, Costiou, Braz Afonso e Gaudu. Si prosegue a strappi fino a sette chilometri dalla conclusione, quando David Gaudu piazza un attacco deciso, seguito solo da Labrosse e Delettre. I tre riescono a presentarsi con qualche secondo di vantaggio all’ultimo chilometro sui primi inseguitori, ma ne finale devono arrendersi al rientro degli ex compagni di avventura, con Jenthe Biermans che si impone allo sprint.

Risultato Route Adélie de Vitré 2024

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio