Mondiale, i Paesi Baschi cominciano a lavorarci

I Paesi Baschi vogliono il Mondiale di ciclismo. Al momento si tratta ancora di un progetto del tutto in fase embrionale, ma i rappresentanti del Partito Popolare sono pronti a presentare una mozione al Parlamento locale affinché si inizino le procedure necessarie per organizzare l’evento nella provincia di Bilbao. Per finanziare l’evento, il portavoce del Partito Popolare Javier Ruiz immagina un progetto in cui a farsi carico delle spese sarebbero le amministrazioni locali, provinciale e regionale, ma anche nazionale, affiancate da un pool di imprese private, legate al territorio basco.

Il Mondiale di Bizkaia, come Ruiz vorrebbe venisse definito, non ha chiaramente ancora una collocazione temporale. L’obiettivo di spesa è stimato intorno a una decina di milioni di euro (di cui circa metà da versare all’UCI), mentre il ritorno economico stimato sarebbe “tra i 30 milioni del mondiale di Copenaghen, i 58 di Ponferrada e i 93 di Richmond”, secondo quanto riferisce il promotore dell’iniziativa, che stima un’audience televisiva di circa 300 milioni di persone per l’intero evento.

Le offerte del giorno Amazon dedicate al ciclismo: Sconti fino al 50%!

Vedi Anche

Giro di Svizzera 2018, la Classifica Big: Porte trionfa su Fuglsang e Quintana

Dopo la cronosquadre d’apertura, il Giro di Svizzera 2018 ha presentato due tappe mosse adatte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.