Giro d’Italia 2019, Carapaz fiducioso: “Penso che questo possa essere un vantaggio sufficiente”

Ancora una prestazione di alto livello per Richard Carapaz al Giro d’Italia 2019. Il corridore della Movistar fa più che difendere la sua Maglia Rosa, correndo con grande attenzione e coraggio nelle fasi calde della corsa. Unico in grado di tenere il ritmo di Vincenzo Nibali quando il siciliano ha attaccato sul Civiglio, il capitano della formazione spagnola ha concesso al siciliano qualche metro in discesa prima di riprenderlo nella pianura verso il traguardo, concludendo con lui sul traguardo. Una azione che ha permesso ad entrambi di guadagnare su tutti i rivali, distanziando soprattutto di 40 secondi Primoz Roglic (Jumbo-Visma), rallentato da un problema meccanico e da una scivolata in discesa.

Il corridore ecuadoriano ha così ora un margine di 47 secondi sullo sloveno e 1’47” sul siciliano. Distacchi che cominciano ad essere importanti e che gli permettono di arrivare con sempre maggiore fiducia alla terza settimana. Arrivato con grandi motivazioni, il 26enne sudamericano ha sfruttato al meglio ogni occasione tattica che ha avuto e ora si presenta alle ultime sei tappe con un margine molto interessante. “Penso che questo possa essere un vantaggio sufficiente – commenta – La crono è abbastanza lunga, ma non troppo. Comunque, vediamo come va questa settimana e se magari riusciamo a guadagnare qualche altro secondo”.

Riguardo la frazione odierna, ovviamente c’è grande soddisfazione, sia a livello personale che per il comportamento della squadra. “Sapevamo che sarebbe stata una tappa nervosa, con un finale complicato – aggiunge – Le sensazioni oggi erano buone e abbiamo fatto un ottimo lavoro, ora dobbiamo continuare così. L’obiettivo innanzitutto era conservare la maglia e non perdere, quindi per noi oggi è chiaramente una giornata positiva. Ovviamente, manca una settimana molto difficile, che è quella che decide il Giro. Ma la squadra è pronta e cercheremo di difenderci”.

Non manca infine il commenta alla prova di Nibali: “È andato a tutta in discesa e in salita, è Nibali che ha dato il via all’azione e che ci ha permesso di guadagnare. Ha fatto in modo di rompere il gruppo, permettendoci di guadagnare. Poi in salita è stato velocissimo, cercando di guadagnare ulteriormente. Io non volevo correre rischi, ma sono riuscito poi a rientrare”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.