© Giro d'Italia U23

Giro d’Italia U23, sprint vincente di Philipsen. Wildauer resta in maglia rosa

Jasper Philipsen conquista allo sprint la terza tappa del Giro d’Italia U23 2018. La Maglia Bianca della Hagens Berman Axeon si è imposto sul traguardo di Mornico al Serio dopo che l’azione di giornata, promossa dalla ex Maglia Rosa Edoardo Affini (Seg Racing) è stata assorbita a meno di dieci chilometri dal traguardo. Alle sue spalle si piazzano Gianluca Lonardi (Zalf Euromobil) e Matteo Moschetti (Polartec-Komefa) La maglia rosa resta sulle spalle dell’austriaco Markus Wildauer (Tirol Cycling Team), vincitore ieri della frazione con arrivo a Sestola.

Si riparte da Rio Saliceto con 164 chilometri interamente pianeggianti da coprire nella Pianura Padana. L’azione di giornata vede protagonista la prima maglia rosa di questa edizione. È infatti Edoardo Affini (Seg Racing Academy) a partire in solitaria dopo appena sei chilometri, con il gruppo che lascia fare e gli concede fino a un margine massimo di 8 minuti in concomitanza con la zona di rifornimento posta al chilometro 75 di gara.

A scandire il ritmo in testa al gruppo si è portato il Tirol Team del leader della classifica generale, Wildauer, con il gap che è iniziato a calare dopo l’Intergiro di Cremona che ha visto Affini precedere Gerben Thijssen (Lotto Soudal) e Ide Schelling (Seg Racing Academy) e ha anticipato di qualche istante la caduta che ha visto protagonista Nicolò Gozzi e costretto al ritiro il portacolori della Biesse Carrera Gavardo.

Sotto l’impulso di Polartec Kometa e Hopplà Petroli Firenze, il plotone colma chilometro dopo chilometro il gap che lo separa da Affini, che viene raggiunto a 14 chilometri dall’arrivo e poco dopo due cadute che vedono tra i coinvolti anche la Maglia Rosa Wildauer, la quale si rialza senza conseguenze e riprende la propria marcia.

L’elevata velocità con cui si affrontano gli ultimi dieci chilometri soffoca qualsiasi velleità di avanscoperta e precede una folta volata di gruppo. A spuntarla è Philipsen, che si prende la rivincita su Lonardi che lo aveva preceduto a Forlì, con Moschetti che completa il podio di giornata. Non si registrano variazioni nella classifica generale. Domani arrivo in salita al Passo Maniva con possibilità di stravolgimenti in classifica generale.

 

Vedi Anche

Adriatica Ionica Race 2018, ancora Viviani! Sosa consolida il primato

Elia Viviani (Quick-Step Floors) vince in volata anche la quarta tappa dell’Adriatica Ionica Race 2018. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Quarta Tappa Adriatica Ionica Race 2018 LIVEAccedi
+