Volta a Catalunya 2021, vietata la presenza di pubblico alla partenza e all’arrivo di tutte le tappe

© Namuss films

Il Giro di Catalogna 2021 chiude le proprie porte al pubblico. In un periodo difficile, con tante corse cancellate o posticipate a causa del coronavirus, anche la corsa a tappe spagnola in programma dal 22 al 28 marzo ha dovuto fare i conti con la situazione attuale, stilando un rigido protocollo anti-covid. Seguendo l’esempio di tante altre corse e organizzazioni (ultima in ordine di tempo la federazione belga, con il Giro delle Fiandre che chiuderà anche i settori di pavé), anche la corsa catalana ha deciso di chiudere le porte al pubblico sia alla partenza che all’arrivo di ogni tappa.

L’edizione numero cento della corsa sarà dunque caratterizzata ancora dal coronavirus, che aveva già costretto ad annullare l’edizione 2020 della corsa (il cui percorso è confermato per quest’anno), con tutti i presenti che dovranno presentare un tampone negativo a 72 ore dalla partenza della corsa. Inoltre, sempre per evitare assembramenti di pubblico, non saranno date informazioni sulle zone di rifornimento fisso.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info