UCI, firmato il documento dell’ONU per la riduzione dell’emissione di gas serra

© ASO/Fabien Boukla

L’UCI si unisce all’ONU nella battaglia per il clima. Da Aigle fanno sapere di essersi uniti all’iniziativa lanciata dalle Nazioni Unite nel 2018 in collaborazione con il Comitato Olimpico, vale a dire lo Sports for Climate Action Framework. La notizia è ancora più importante perché arriva in un periodo in cui grandi città come Roma, Milano e Napoli (solo per restare in Italia) hanno deciso di puntare forte sulla bici per il ritorno alla mobilità dopo il lockdown causato dal coronavirus. Firmando ed entrando a far parte del quadro d’azione, la massima istituzione ciclistica dovrà impegnarsi a rispettare cinque punti, tutti volti a ridurre l’emissione di gas serra.

Il primo punta da rispettare è quello  di produrre sforzi sistematici per promuovere la responsabilità ambientale, poi bisognerà fare il possibile per ridurre l’impatto sul clima e al contempo educare a compiere azioni in favore del clima. Bisognerà poi promuovere un consumo responsabile e sostenibile e, infine, bisognerà sostenere le azioni a favore del clima tramite la comunicazione: “Scegliere la bici come soluzione principale alla crisi climatica aiuterà a ridurre le emissioni e migliorerà la salute di milioni di persone in tutto il mondo” è stato il commento dell’UCI nell’annunciare il nuovo sodalizio.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info