©PhotoGomezSport

Sky, Kwiatkowski vuole ripercorrere le orme di Thomas: “Arriverà il momento in cui riuscirò a dare battaglia come lui”

Michal Kwiatkowski è attualmente uno dei corridori da classiche di maggior spessore in gruppo. Il 28enne polacco del Team Sky non si accontenta però di un palmares che già conta un Campionato del Mondo, una Milano-Sanremo, un’Amstel Gold Race e due podi alla Liegi-Bastogne-Liegi. Vorrebbe infatti evolversi, con il passare degli anni, in un corridore adatto alle grandi corse a tappe, ripercorrendo le orme del compagno di squadra Geraint Thomas, ultimo vincitore del Tour de France.

“È una questione di progressione sulle salite, di essere in grado di mantenere la forma e di essere solido per le tre settimane – afferma a Cycling Weekly – Per ora sto andando nella giusta direzione, e speriamo di poter vincere passo dopo passo anche le corse a tappe. Un giorno, arriverà il momento in cui riuscirò a dare battaglia come Geraint“.

Kwiatkowski è rimasto folgorato dai risultati conseguiti dal compagno: “Ha sfruttato le opportunità che la vita gli ha dato, e che lui stesso ha creato. Speriamo che un giorno io possa fare lo stesso“. Finora, il suo miglior piazzamento in un Grande Giro è l’11° posto al Tour de France 2013 e l’opportunità di correre la Vuelta 2018 da capitano non è stata propriamente soddisfacente: “Ho avuto questa opportunità e mi sono divertito moltissimo. È stato un peccato non aver vinto nessuna tappa. Sono stato un po’ sfortunato, ma è così che va il ciclismo”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.