Jumbo-Visma, Wout van Aert pensa alla Maglia Verde del Tour de France: “Voglio provare a vincerla un giorno”

© Sirotti

Reduce da una stagione straordinaria, Wout van Aert si sta godendo un po’ di riposo in queste settimane. Il corridore della Jumbo-Visma, che tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo dovrebbe partecipare anche alle amate gare di ciclocross (coronavirus permettendo), in questo 2020 ha conquistato Strade Bianche, Milano-Sanremo e due tappe al Tour de France, ma sono ugualmente degni di nota i secondi posti al Giro delle Fiandre e in entrambe le prove dei Campionati Mondiali di Imola. Da agosto, tre mesi ad altissimo livello per il 26enne belga, che è stato anche prezioso gregario del compagno di squadra Primoz Roglic alla Grande Boucle, dove oltre alle due frazioni vinte si segnala il quinto posto nella classifica a punti, graduatoria che in futuro (ma probabilmente non nel 2021) potrebbe diventare un obiettivo.

Voglio provare a vincere la Maglia Verde un giorno, ma dopo il Tour del prossimo anno ci sono anche i Giochi Olimpici”, ha dichiarato Van Aert durante la trasmissione Extra Time Koers sulla tv belga VRT, facendo intuire anche una sua probabile partecipazione alle Olimpiadi: “Dovremo vedere come ci avvicineremo al Tour con Tokyo in mente“.

Il belga ha parlato anche del compagno di squadra Roglic, impegnato in questi giorni alla Vuelta a España: “Penso che sia davvero fantastico che lui vada ancora così beneNon me l’aspettavo. Dopo aver mancato la vittoria nella classifica generale al Tour, ha vinto due settimane dopo la Liegi-Bastogne-Liegi, dimostrando di essere un vero campione”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info