Jumbo-Visma, tanta Italia e il Giro delle Fiandre nel 2021 di Tom Dumoulin: “Ho sempre detto che un giorno mi sarebbe piaciuto fare le classiche del pavé”

© Sirotti

Svelato anche il programma di gare di Tom Dumoulin per la stagione 2021. Il corridore della Jumbo-Visma anche quest’anno sarà a fianco di Primoz Roglic al Tour de France (26 giugno-18 luglio), probabilmente con il ruolo di secondo capitano del team dopo lo sloveno, ma nella prima parte di stagione il calendario del neerlandese si differenzierà parecchio rispetto a quello del vincitore delle ultime due Vuelta a España. Il 30enne, infatti, aprirà la stagione a marzo, in Italia, partecipando a Strade Bianche (6 marzo), Tirreno-Adriatico (10-16 marzo) e Milano-Sanremo (20 marzo), per poi spostarsi in Belgio e presentarsi al via di E3 Harelbeke (26 marzo) e, soprattutto, del Giro delle Fiandre (4 aprile), a cui finora Dumoulin ha partecipato solo una volta in carriera, nel 2012, al suo primo anno da professionista.

Dopo questa scorpacciata di classiche, il vincitore del Giro d’Italia 2017 prenderà parte al Giro di Romandia (27 aprile-2 maggio), per poi staccare per circa un mese prima dell’accoppiata Giro del Delfinato – Tour. Al termine della Grande Boucle, spazio ai Giochi Olimpici di Tokyo (24-28 luglio), mentre il finale di stagione sarà aperto dal Tour of Britain (5-12 settembre), che precederà di pochi giorni i Campionati Mondiali di Leuven (19-26 settembre). Il neerlandese, infine, chiuderà l’anno così come l’ha iniziato, vale a dire in Italia, dove parteciperà a Giro dell’Emilia (2 ottobre), GP Beghelli (3 ottobre) e Il Lombardia (9 ottobre).

Ho sempre detto che un giorno mi sarebbe piaciuto fare le classiche del pavé, ho sempre amato correre sul pavé – ha dichiarato Dumoulin – Quando c’è una tappa del Tour a Roubaix, sono sempre entusiasta di farla. Sono uno dei pochi corridori da GT che non ha paura di correrci. Ovviamente Wout van Aert sarà il nostro leader in queste gare, è il migliore o uno dei migliori quando è al top della forma. Con lui puntiamo chiaramente alla vittoria finale. È anche una gara aperta, nel finale possono succedere tante cose. Forse avremo bisogno di un corridore in più nell’ultima parte, non sappiamo cosa succederà”.

Per quanto riguarda il Tour, il 30enne punta alla vittoria, la sua o a quella dei compagni di squadra Roglic e Kruijswijk: “Con due grandi prove a cronometro, spero di essere al meglio e di lottare per la vittoria. Primoz ha lo stesso obiettivo, l’anno scorso è stato il miglior corridore nel mondo e senza dubbio sarà il leader. Con Steven e me abbiamo altri due leader. Vedremo come andrà“. L’altro obiettivo del neerlandese sono le Olimpiadi di Tokyo: “Sono molto determinato per i Giochi Olimpici. Spero che si possano svolgere normalmente, e che possiamo andarci subito dopo il Tour. È una gara molto bella, sia la crono che la prova su strada. Non vedo l’ora di esserci“.

Programma 2021 Tom Dumoulin

  • Strade Bianche (6 marzo)
  • Tirreno-Adriatico (10-16 marzo)
  • Milano-Sanremo (20 marzo)
  • E3 Harelbeke (26 marzo)
  • Giro delle Fiandre (4 aprile)
  • Giro di Romandia (27 aprile-2 maggio)
  • Giro del Delfinato (30 maggio-6 giugno)
  • Tour de France (26 giugno-18 luglio)
  • Olimpiadi Tokyo (24-28 luglio)
  • Tour of Britain (5-12 settembre)
  • Mondiali Belgio (19-26 settembre)
  • Giro dell’Emilia (2 ottobre)
  • GP Beghelli (3 ottobre)
  • Il Lombardia (9 ottobre)
Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info