Ineos Grenadiers, Tom Pidcock: “Voglio diventare campione del mondo in tutte e tre le mie discipline. Posso vincere il Tour”

Tom Pidcock non si pone limiti. Il talentino britannico, infatti, ha già dato prova di essere competitivo su strada, in mountain bike e nel ciclocross, dove ha recentemente battuto Mathieu van der Poel. Il classe ’99, che il prossimo anno approderà al team Ineos, ha rivelato ai microfoni di Sporza di cullare il sogno di ottenere la maglia iridata in tutte e tre le discipline. Inoltre, il vincitore dell’ultimo Giro U23 non ha nascosto il sogno di vincere il Tour de France, tutti obiettivi che secondo il suo allenatore può raggiungere a patto di non compiere passi avventati che ne possano distruggere il potenziale.

Voglio diventare campione in tutte e tre le discipline – ha dichiarato Pidcock – Mi piacerebbe farlo nello stesso anno, ma già se potessi vincere una volta tutte le maglie iridate sarei contento. Nella mia testa c’è sempre stata una vocina che mi diceva di voler vincere il Tour, ma è stato solo recentemente che ho realizzato che voglio farlo davvero e che potrei riuscirci. Molti corridori della mia generazione stanno facendo già bene tra i pro, questa mi dà fiducia sul fatto che possa farlo anche io il prossimo anno”.

Anche Kurt Bogaerts, allenatore del giovane corridore britannico, non pone limiti alle possibili vittorie: “Non so quali siano i suoi limiti, con lui non si può escludere nulla. È il più grande talento con cui abbia mai lavorato. Non voglio saltare degli step, quello che voglio è che lui raggiunga il suo pieno sviluppo come atleta, per me, in quanto allenatore, sarebbe un grande onore. Voglio potermi guardare allo specchio tra qualche anno sapendo di non aver distrutto il suo potenziale. Questo è quello che conta e se alla fine non dovesse vincere il Tour, potrei conviverci”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info