Giro d’Italia 2021, Marc Soler: “Arrivo con grande entusiasmo. Quest’anno per me è il punto di svolta”

Marc Soler sarà capitano unico per la prima volta al Giro d’Italia 2021. Il corridore della Movistar in passato è stato spesso indicato come uno dei maggiori prospetti spagnoli per i Grand Tour, dando qualche speranza a una nazione che non sta vivendo il miglior periodo ciclistico della propria storia nelle corse da tre settimane. Finora tuttavia il classe ’93 non ha rispettato le attese, piazzandosi nono alla Vuelta a España 2019 come miglior risultato in carriera. Di sicuro la presenza di altri capitani nel roster della formazione ha giocato un ruolo importante nel limitargli gli spazi: alla corsa rosa invece il team è interamente costruito intorno a lui, su un percorso che sembra decisamente adatto alle sue caratteristiche. Da Torino a Milano dunque non ci saranno più scuse, e il 27enne sarà chiamato a cercare di centrare un piazzamento importante in classifica generale per dare una svolta alla sua carriera.

Arrivo con grande entusiasmo – ha dichiarato l’iberico in conferenza stampa nei giorni precedenti all’inizio del Giro – molto voglioso e, soprattutto, per sfruttare quest’opportunità per dimostrare dove posso essere per fissare altri obiettivi più avanti. In un Grand Tour bisogna fare attenzione a tutto perché finora ho sempre perso un po’ di tempo e poi mi è toccato aiutare i compagni, che è come funziona nel ciclismo. Con l’abituale modo di correre della Movistar ho potuto avere le mie opportunità, ma in questo modo si spende molto di più. Qui voglio stare il più avanti possibile”.

Marc Soler ha poi ribadito l’importanza fondamentale della corsa rosa per capire realmente il suo ruolo all’interno della squadra e del plotone, per capire definitivamente che tipo di corridore può essere: “Quest’anno per me è il punto di svolta per sapere se posso partecipare ai Grand Tour come leader correndo a un alto livello o se è meglio che io mi dedichi ad aiutare gli altri e a cercare vittorie di tappa”. La vittoria di una tappa al Giro di Romandia 2021 può avergli dato ulteriore fiducia per presentarsi al meglio a questa corsa.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info