Giro di Polonia 2020, Richard Carapaz si ritira dopo la caduta di ieri: “È ancora dolorante”

© Team Ineos

Richard Carapaz non è al via della tappa di oggi del Giro di Polonia 2020. Il corridore ecuadoriano è stato grande protagonista della corsa World Tour, in cui ha conquistato la terza frazione con un’intelligente azione a trecento metri dall’arrivo. La tappa regina di ieri tuttavia non è stata altrettanto fortunata: il sudamericano è rimasto coinvolto in una caduta in una delle fasi calde della corsa, risalendo in sella nonostante il dolore. Il risultato finale non ha sorriso al corridore del Team Ineos, che ha concluso sedicesimo a più di tre minuti da un inarrestabile Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick-Step). La sedicesima posizione in classifica gli permette di abbandonare la corsa senza troppi rimpianti per recuperare in vista degli appuntamenti futuri.

Il direttore sportivo della Ineos Matteo Tosatto ha spiegato: “Richard era ancora dolorante dopo la caduta, quindi a questo punto della stagione è meglio dargli un po’ di tempo per recuperare e non iniziare la tappa di oggi. È la soluzione migliore per lui. Da qui in poi andrà a fare la ricognizione per il Giro e poi al Lombardia, quindi guardando nel quadro più generale è meglio per lui riposarsi”.

Il dottore Alistair Park ha spiegato: “Richard ha perso un po’ di pelle dalla caduta e sente alcuni dolori muscolari, alcuni nella parte destra del suo addome e sul suo fianco destro. Sembra che abbia colpito qualche manubrio nella caduta, cosa che gli ha causato qualche contusione e abrasione. Continueremo a monitorare la situazione durante la fase di recupero”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info