Colombia, accordo trovato tra Federciclismo e Governo: rientro in Europa per professionisti e U23 entro il 15 luglio

© Arkea - Samsic

Sembra arrivare a risoluzione il problema del rientro in Europa dei professionisti colombiani. Erano ormai diverse settimane che c’era agitazione da quelle parti (anche in Ecuador dove si trova Richard Carapaz) perché, col blocco aereo protratto fino al 31 agosto, era necessario trovare una soluzione ad hoc per riportare dalla Colombia in Europa i corridori in tempo per la ripresa del calendario internazionale. La soluzione alle quali le autorità stavano lavorando era quella di un volo unico sul quale far salire tutti i professionisti coinvolti, la quale dovrebbe essere concretizzata entro il 15 di luglio.

Secondo quanto riportato ieri da Ciclo21, questo sarebbe il risultato dell’incontro tenutosi tra Mauricio Vargas, presidente della Federazione colombiana del ciclismo, e la ministra dei trasporti Angela María Orozco. Oltre ai corridori WorldTour, sarebbero trasferiti anche quelli di alcune formazioni Continental e Under 23 che hanno previsti eventi in Europa nel corso dei prossimi mesi.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info