© Sirotti

Bora-hansgrohe, Marcus Burghardt ancora infortunato e senza un contratto per il 2022: “Priorità è recuperare, poi potrò pensare a pianificare la nuova stagione”

Impegnato nel recupero dagli infortuni, Marcus Burghardt non intende mollare. Ancora senza un contratto per il prossimo anno, dato che finora non è arrivata alcuna proposta di rinnovo da parte della Bora-hansgrohe, l’esperto corridore tedesco sta ancora facendo i conti con le fratture alla mano e all’avambraccio riportate in una caduta avvenuta durante la prima tappa del Giro di Polonia dello scorso agosto. Da allora, il 38enne non ha più potuto correre, iniziando un vero e proprio calvario fatto di ben quattro operazioni (l’ultima delle quali avvenuta giusto una settimana fa) che finora gli hanno permesso di tornare a pedalare solo sui rulli e di fare un po’ di alpinismo.

“Mi tengo in forma in questo modo, ma in questo momento recuperare e ripristinare la funzionalità della mano è una priorità assoluta“, ha dichiarato a radsport-news Burghardt, che nonostante sia ancora senza squadra per la prossima stagione non sembra preoccupato di non poter trovare una sistemazione per il 2022: “Prima di tutto, è importante per me riavere la mia mano. Ci vorrà qualche altra settimana, poi potremo pensare a pianificare la nuova stagione“.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *