BinckBank Tour 2020, Mathieu van der Poel stupisce ancora: “È incredibile aver vinto in questo modo”

© Tim van Wichelen / Cor Vos

Con un grande attacco, Mathieu van der Poel si è aggiudicato l’ultima tappa e la classifica finale del BinckBank Tour 2020. Il corridore della Alpecin-Fenix si è infatti mosso assieme a Florian Senechal (Deceuninck-Quickstep) quando mancavano 75 chilometri all’arrivo, ricongiungendosi con il drappello dei fuggitivi dove era presente il compagno di squadra Dries de Bondt, per poi decidere di fare tutto da solo quando ancora mancavano 50 chilometri al traguardo. Nonostante un intenso inseguimento da parte del gruppo, il fenomeno neerlandese non è più stato ripreso, andando a vincere con quattro secondi su Oliver Naesen (Ag2r La Mondiale) e Sonny Colbrelli (Bahrain-McLaren) e conquistando così la corsa.

È incredibile aver vinto il BinckBank Tour in questo modo – ha dichiarato a Sporza il 25enne – È stato molto difficile. La mia fortuna oggi è stata che non mi sono guardato indietro, anche se sentivo gli inseguitori avvicinarsi. In termini di sofferenza, questa tappa è stata più dura della mia vittoria all’Amstel Gold Race“.

Ripensando al suo assolo di 50 chilometri, van der Poel ammette: “Non l’avevo pianificato. In realtà era troppo presto per attaccare. La collaborazione con Senechal era buona. Quando sono finito nel gruppo di testa con Dries (De Bondt, ndr), ho detto che avrei accelerato al successivo passaggio sul Muur. Sono stato il primo a scollinare. Per un momento non ho saputo cosa fare, c’era ancora tanta strada fino all’arrivo. Poi, ho deciso di andare avanti e cercare di arrivare al traguardo da solo“, ha concluso il corridore della Alpecin-Fenix.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info