Wollongong 2022, Mathieu van der Poel ha fretta di vincere: “Sto invecchiando, voglio spuntarlo dalla lista”

Mathieu van der Poel vuole la maglia iridata a Wollongong 2022. Il classe ’95, infatti, ha spiegato a Het Nieuwsblad che ogni anno che passa è per lui un’occasione in meno di diventare campione del mondo. Il corridore della Alpecin-Deceuninck ha ricordato le sue due precedenti partecipazioni, con la crisi di fame che lo tagliò fuori dai giochi nello Yorkshire nel 2019 e con l’ottavo posto dello scorso anno, quando arrivò all’appuntamento iridato lontano dalla condizione ottimale, spiegando che ora è arrivato al massimo e quindi vorrà provare a sfruttare al massimo quest’occasione.

Sto invecchiando, le chance di prendere la maglia iridata diminuiscono ogni anno  – ha esordito a Het Nieuwsbald  – Spero che un giorno nella mia carriera potrò diventare campione del mondo. Voglio spuntarlo dalla lista. È una gara molto difficile da vincere. Ho partecipato solo due volte. Non è stato male, ma tutti sanno la storia di Harrogate e a Lovanio tornavo dall’infortunio alla schiena. Non è stato un fiasco, ma spero di avvicinarmi di più domenica”.

Il classe ’95 è volato in Australia dopo aver vinto il Giro di Vallonia e dopo aver già corso la CronoStaffetta Mista (molto sfortunata per i Paesi Bassi), sembra fiducioso sul suo stato di forma: “Ho fatto tutto ciò che potevo per questo mondiale. Conosco bene il mio corpo, ma al Tour abbiamo già visto che non è una scienza esatta. A volte le cose non vanno come vorresti e il corpo umano non è una macchina. A volte può essere difficile, ma sento di stare bene, altrimenti non sarei venuto. Non puoi mai sapere se è abbastanza per domenica, ma ci proverò”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info